ingredienti
  • Zenzero 500 gr • 80 kcal
  • Zucchero 500 gr • 750 kcal
  • Acqua 1 litro • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo zenzero candito è una ricetta semplice da realizzare, pronta in circa due ore. Si tratta di uno snack speziato ed energizzante che si trova in vendita di solito nelle erboristerie, nei negozi biologici e nei supermercati, ma che è possibile realizzare a casa nelle quantità che desideriamo. Per prepararlo vi occorreranno solo zenzero, zucchero semolato o di canna e acqua, un'idea perfetta anche per le festività natalizie, magari da regalare in sacchettini trasparenti o da conservare in barattoli con chiusura ermetica. Lo zenzero candito si caratterizza per il suo sapore piccante e intenso che ben si abbina alla dolcezza dello zucchero, è ottimo accompagnato dal tè, come fine pasto, grazie alle sue proprietà digestive, da gustare come una caramella, con il cioccolato o per decorare dolci. Gli utilizzi sono davvero tanti e può essere conservato per mesi in barattoli a chiusura ermetica. Ecco come prepararlo a casa!

Come preparare lo zenzero candito

Preparate lo zenzero (1) e pelatelo utilizzando un pelapatate o il dorso di un cucchiaio: in questo caso appoggiatelo sulla radice raschiando verso il basso. Tagliatelo ora a fette sottili oppure a cubetti, mettetelo in una pentola con l'acqua, portate ad ebollizione e fate cuocere per circa 30 minuti o fino a quando lo zenzero non sarà morbido.(2) Una volta pronto, scolatelo, ma conservate l'acqua di cottura che potrete riutilizzare come bevanda o sciroppo. Rimettete lo zenzero nella pentola con lo zucchero e una o due tazze d'acqua, e cuocete fino a quando l'acqua non sarà evaporata, ci vorranno circa 30 minuti o comunque fino a quando lo zenzero non sarà trasparente e il liquido non sarà diventato uno sciroppo. Una volta pronto sollevate lo zenzero e sistematelo sulla carta forno o su una gratella e lasciatelo asciugare per alcune ore, meglio se tutta la notte. Potete anche immergerle in una ciotola con lo zucchero se lo desiderate più dolce. Una volta pronto potete servirlo (3) oppure conservarlo a temperatura ambiente in barattoli di vetro o di latta con chiusura ermetica.

Consigli

Per le quantità basatevi sul peso dello zenzero e aggiungete la stessa quantità di zucchero, così potrete decidere quanto prepararne gestendo al meglio le proporzioni per la buona riuscita della ricetta.

Se lo zenzero dovesse risultare umido lasciatelo asciugare per qualche ora in più.

L'acqua di cottura può essere utilizzata come tisane digestiva o come bevanda dissentante. Lo sciroppo di cottura può essere utile come base per cocktail, per condire la macedonia o da aggiungere a impasti per dolci o biscotti, per donare una nota speziata, ma può essere utilizzato anche come dolcificante al posto dello zucchero. Lo sciroppo si può conservare in frigo per circa 15 giorni.

Potete gustare lo zenzero candito intinto nel cioccolato per renderlo ancora più goloso.

Lo zenzero candito può essere anche un'ottima idea regalo per Natale, chiuso in sacchetti o barattolini ermetici.

Come conservare lo zenzero candito

Potete conservare lo zenzero candito per circa 2 mesi a temperatura ambiente all'interno di barattoli di vetro o di latta o in sacchetti con chiusura ermetica.