ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La vellutata di ceci è uno dei comfort food per eccellenza, in inverno è una vera coccola per l’anima. Una ricetta semplice, veloce ed economica dal gusto delizioso. Si può arricchire con gamberi, polpo o baccalà ma anche servirla semplice con il gusto del rosmarino è una vera delizia. La vellutata di ceci servita semplice, è vegana e senza glutine e quindi adatta per tutti i vostri ospiti.

Come preparare la vellutata di ceci.

Prendete i ceci secchi (1) e metteteli in acqua per una notte intera (2). Se avete i ceci in scatola vanno benissimo, sciacquateli per bene dal liquido di conservazione. Trascorso il tempo necessario per far rinvenire i ceci, sciacquateli sotto l’acqua corrente (3) per qualche minuto.

In una pentola capiente mettere un filo d’olio e lo spicchio d’aglio sbucciato (4) lasciate soffriggere per qualche minuto. Aggiungete il rametto di rosmarino intero (5) in modo da poterlo togliere facilmente prima di frullare i ceci. Aggiungete i ceci (6) e lasciate cuocere per qualche minuto.

Coprite completamente i ceci con l’acqua (6) e lasciate cuocere per un paio d’ore. In questo caso prepariamo la vellutata senza brodo, ma potete utilizzare anche il brodo vegetale se lo avete. Trascorse le due ore di cottura prelevate la maggior parte dei ceci con l’acqua di cottura (7) e frullatela. Unite nuovamente i ceci frullati a quelli interi rimasti nella pentola (8) e lasciate cuocere ancora 40 minuti circa. Se volete rendere ancora più cremosa la vostra vellutata aggiungete una patata tagliata a dadini a circa un’ora dalla fine della cottura. Quando sarà cotta frullatela insieme ai ceci.

Varianti.

Della vellutata di ceci ne esistono diverse varianti, visto che i ceci non hanno un gusto così deciso. Possiamo infatti trovare la vellutata di ceci marocchina, molto speziata, oppure quella ligure che prevede le erbette e pomodoro. Qui di seguito però vi presento le varianti classiche da cui potrete sbizzarrirvi.

Vellutata di ceci con gamberi.

Uno degli abbinamenti più famosi ed azzeccati è la vellutata di ceci con i gamberi. Preparate quindi la vellutata di ceci come la ricetta originale descritta sopra. Come variante potete anche usare i ceci neri, in modo che il contrasto dei colori del piatto sia netto. Quando la vellutata è quasi pronta, in una padella a parte mettete un filo d’olio a scaldare e cuocetevi 6 gamberi, impanati nel sesamo, per qualche minuto fino a che non saranno cotti perfettamente. Versate la vellutata nelle ciotole dei vostri ospiti e posizionate 3 gamberi, per porzione, in superficie e decorate con un giro di olio a crudo e un rametto di rosmarino.

Vellutata di ceci con zucchine.

I ceci sono particolarmente versatili, per questo motivo si abbinano molto facilmente a verdure con un gusto non eccessivamente invadente. Ceci e zucchine insieme sono una vera delizia. Per 200 grammi di ceci utilizzate 200 grammi di zucchine. Quindi sciacquate bene le zucchine e privatele delle estremità, poi tagliatele a rondelle. Aggiungete le zucchine ai ceci quando manca circa un’ora al termine della cottura. Se preferite in questo caso potete utilizzare del brodo vegetale al posto dell’acqua. Frullate ceci e zucchine e servite con qualche crostino di pane condito con olio, sale e rosmarino. Se invece cercate gusti più decisi, a fine cottura ultimate il piatto con i funghi porcini trifolati.