ingredienti
  • Panini 2 piccoli
  • Bacon 4 fette
  • Uova 4 uova • 43 kcal
  • Aceto bianco 2 cucchiaini
  • Erba cipollina q.b. • 30 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Per la salsa olandese
  • Tuorli 3 • 63 kcal
  • Burro ammorbidito 85 gr • 750 kcal
  • Succo di limone 1 cucchiaino • 29 kcal
  • Paprika 1 pizzico • 305 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le uova alla benedict, conosciute anche come uova alla benedettina, sono una preparazione tipica dei brunch americani, un pasto a metà strada tra la colazione e il pranzo, che è possibile trovare spesso negli hotel, per la prima colazione. Il piatto è composto da uova in camicia servite su muffin inglese o pane tostato, pancetta e salsa olandese: una ricetta ricca e nutriente che è possibile variare utilizzando salmone o prosciutto al posto del bacon. Anche se la preparazione delle eggs benedict sembra semplice, in quanto composta da pochi ingrediente, si tratta di una pietanza che si consuma più spesso al ristorante, piuttosto che a casa. Ciò perché la preparazione originale prevede l'utilizzo di un tegame di rame per la cottura delle uova in camicia, recipiente che mantiene una ebollizione omogenea e costante dell'acqua, un tostapane e una padella di ferro per cuocere il bacon. Oltre a ciò è importante l'abilità nel far ricadere l'uovo nell'acqua in modo da preparare alla perfezione l'uovo in camicia. Con le dovute attenzioni, è possibile però preparare delle ottime uova alla benedict anche a casa. Ecco come!

Come preparare le uova alla benedict

Fate rosolare le fette di bacon in padella, tagliate i panini a metà e tostateli sotto il grill o nel tostapane. Preparate ora la salsa olandese: sbattete i tuorli con 2 cucchiai di acqua e sale all'interno di un pentolino a bagnomaria. Continuate a sbattere in modo rapido facendo attenzione a non far riscaldare troppo i tuorli: altrimento potrebbero impazzire. Togliete il pentolino dal fuoco e unite il burro ammorbidito e tagliato a tocchetti uno per volta, mescolando di continuo. Rimettete di nuovo il pentolino sul fuoco a bagnomaria oppure su fiamma bassissima e continuate a sbattere fino a quando la salsa non si sarà addensata, assumento un colore giallo. Unite ora la paprika e il succo di limone. Una volta pronta tenetela da parte.

Cuocete ora le uova: riempite una pentola con circa 8 cm di acqua, aggiungete l'aceto e scaldate fino a portare quasi ad ebollizione. Rompete le uova singolarmente in un piattino, facendo attenzione a non rompere il tuorlo e lascitele scivolare dal piatto direttamente nell'acqua. Cuocete per circa 3 minuti, o fin quando l'albume non sarà sodo e il tuorlo morbido, senza che l'acqua raggiunga l'ebollizione. Sollevate le uova con la schiumarola e scolatele bene. Sistemate una fetta di bacon su ogni panino e adagiateci sopra l'uovo. Completate aggiungendo la salsa olandese e decorate con erba cipollina o come più vi piace.

Consigli

Chi preferisce potrà sostituire il bacon con fette di prosciutto o di salmone affumicato: in questo caso li utilizzerete freschi, evitando il passaggio in padella.

Per la preparazione della salsa olandese, utilizzate una frusta elettrica, così da sbattere in composto in modo costante, evitando che impazzisca. Inoltre, se non possedete una casseruola specifica per la cottura a bagnomaria, fate attenzione che la base della ciotola che contiene i tuorli non tocchi l'acqua bollente: rischierete altrimenti di cuocerli.

Conservazione

Le uova alla benedict vanno consumate subito dopo la preparazione. Potete invece conservare la salsa olandese in frigo per 1 giorno all'interno di un contenitore ermetico.