ingredienti
  • Per la base
  • Zucchero 370 gr • 750 kcal
  • Burro a temperatura ambiente 150 gr
  • Farina 00 370 gr • 43 kcal
  • Colorante alimentare rosso liquido 30 gr
  • Cacao amaro in polvere 50 gr
  • Bacca di vaniglia 1 • 600 kcal
  • Sale fino 1/2 cucchiaino • 21 kcal
  • Uova medie 2 (circa 120 gr) • 600 kcal
  • Yogurt bianco 300 gr • 36 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 10 gr • 600 kcal
  • Aceto di vino bianco 30 gr
  • Per il frosting al formaggio
  • Formaggio cremoso (tipo Philadelphia) 520 gr • 750 kcal
  • Burro a temperatura ambiente 150 gr
  • Zucchero a velo 300 gr • 79 kcal
  • Essenza di vaniglia 1 cucchiaino • 470 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La Red Velvet Cake è un dolce di origine americana che letteralmente significa "torta di velluto rosso": una torta golosa e spettacolare dalla texture umida, e che non ha bisogno di bagna. La particolarità della Red Velvet sta nel suo gusto acidulo e nel contrasto di colori tra il rosso acceso e il frosting bianco, oltre alla sua consistenza liscia e vellutata. Si narra che la ricetta di questa torta risalga agli inizi del Novecento, negli Stati Uniti, dove veniva servita al ristorante del The Waldorf Astoria Hotel. La ricetta delle Red Velvet non è complicata, come potrebbe sembrare, basterà solo seguire una serie di piccoli accorgimenti per prepararla alla perfezione.

Come preparare la Torta Red Velvet

In una ciotola mettete il burro ammorbidito con lo zucchero e lavorate gli ingredienti con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto ben montato. Aggiungete ora metà delle uova leggermente sbattute e continuate a lavorare il composto utilizzando le fruste a velocità bassa per tutto il resto della preparazione. Aggiungete il resto delle uova, amalgamatele al resto e aggiungete un pizzico di sale e i semi della bacca di vaniglia. Continuate a mescolare con le fruste, unite il colorante rosso e lavorate il composto fino a quando non sarà liscio e ben gonfio. Unite ora il cacao setacciato e mescolate con movimenti dal basso verso l'alto, fino a quando non sarà stato assorbito. A questo punto aggiungete lo yogurt e continuate a mescolare con una spatola, unite anche farina e lievito setacciati, mescolando dal basso verso l'alto fino a quando non sarà incorporata, aggiugete l'aceto e amalgamate ancora. Posizionate un cerchio da pasticceria di 20 cm di diametro su una leccarda rivestita con carta forno. Foderate anche il cerchio con la carta forno e versate al centro il composto, livellandolo con la spatola. Cuocete in forno già caldo a 175° per circa 70 minuti: controllate la cottura facendo a prova dello stecchino. Una volta pronta la base, lasciatela intiepidire, eliminate il cerchio e capovolgetela su un piatto da portata.

Preparate ora il frosting al formaggio: lavorate il formaggio cremoso con il burro ammorbidito, aggiungete lo zucchero a velo e l'estratto di vaniglia e continuate a lavorare il composto fino a quando la consistenza non sarà liscia e vellutata. Sistemate il frosting in una ciotola e fate riposare in frigo per un quarto d'ora. Ricavate ora tre dischi dalla base, e farcite il primo strato con il frosting, sovrapponete il secondo e farcitelo e posizionate poi l'ultimo disco che spalmerete con il resto del frosting. Potete poi decorare la vostra Red Velvet con dei lamponi o con un po' di impasto sbriciolato.

Consigli

Se avete la planetaria impastate gli ingredienti utilizzando la foglia a velocità media.

Per una preparazione più scenografica, potete inserire il frosting al formaggio all'interno di una sac à poche utilizzando la bocchetta liscia, e realizzate dei ciuffetti. Procedete in questo modo anche con la parte superiore.

Per ottenere una Red Velvet morbidissima e umida al punto giusto, non lavorate troppo l'impasto.

Nella versione originaria della red velvet non era prevista l'aggiunta di colorante alimentare. Il colore rosso può essere riprodotto, infatti, anche dalla combinazione tra il cacao in polvere naturale e il latticello, un composto realizzato con yogurt magro, latte scremato e succo di limone. Al posto del colorante liquido c'è chi usa la barbabietola fresca. Se scegliete il colorante liquido, accertatevi che sia adatto alle cotture in forno.

Per ottenere un rosso più intenso sostituite metà cacao amaro con la stessa dose di farina.

L'aggiunta di aceto e bicarbonato sono fondamentali per la riuscita della ricetta: permettono infatti al dolce di lievitare alla perfezione e rendono più intenso il colore.

Per essere decorate alla perfezione, le basi della red velvet devono essere ben fredde. Se avete tempo fatele raffreddare per una notte in frigo ricoperte con pellicola trasparente.

La base della red velvet non deve essere bagnata prima della farcitura perché è già morbida. Chi preferisce però, potrà bagnare i dischi con una purea di lamponi, per renderla ancora più morbida.

Per la preparazione della crema potete utilizzare formaggio spalmabile tipo philadelphia o mascarpone.

In alternativa al frosting al formaggio, potete farcire la red velvet con la crema al burro, una preparazione molto utilizzata per la realizzazione di dolci americani o con la crema al mascarpone da preparare con mascarpone, panna fresca da montare, zucchero a velo ed estratto di vaniglia.

Conservazione

Potete conservare la red velvet in frigo per 3 giorni al massimo coperta con pellicola trasparente o all'interno di un contenitore ermetico.