ingredienti
  • Per il pan di Spagna
  • Uova 3 • 21 kcal
  • Farina tipo 00 130 g • 750 kcal
  • Zucchero 150 gr • 750 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 1/2 • 600 kcal
  • Scorza di limone q.b. • 750 kcal
  • Per la crema
  • Tuorli 2 • 63 kcal
  • Farina tipo 00 40 g • 750 kcal
  • Zucchero 45 g • 750 kcal
  • Latte 250 ml • 750 kcal
  • Per la torta
  • Pasta sfoglia 2 rotoli • 470 kcal
  • Panna fresca 500 ml • 600 kcal
  • Zucchero 300 g • 750 kcal
  • Zucchero a velo q.b. • 79 kcal
  • Mandorle pelate 30 g
  • Limoncello q.b. • 304 kcal
  • Zucchero q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La torta diplomatica è un dolce invitante che si prepara con strati di pasta sfoglia zuccherati e un cuore di pan di Spagna e nasce dal mix tra crema pasticcera e crema chantilly. Il suo aspetto maestoso lo rende perfetto per occasioni speciali, compleanni e feste.

La diplomatica non ha origini molto chiare ma, probabilmente, nasce nel Quattrocento grazie al cuoco del Duca di Parma che l'inventò per regalarla a Francesco Sforza. Il nome deriva proprio dal mestiere di diplomatico, all'epoca facenti parte dell'aristocrazia e molto colti. Eppure è la regione Campania a contendersi l'origine di questo dolce, conosciuto a Napoli col nome di "zuppetta". Può essere rettangolare o rotonda, così come il condimento può cambiare a seconda dei gusti: scaglie di cioccolato, pistacchi, pinoli. In questo caso è arricchita con petali di mandorle ma, in generale, è apprezzata nella versione classica.

Come preparare la torta diplomatica

In una ciotola versate la farina (1) e lo zucchero (2). Prima di mescolare con le fruste elettriche aggiungete anche le tre uova e il lievito per dolci (3).

Montate fino ad ottenere un composto spumoso (4) e versate in una teglia rotonda per dolci rivestita da carta forno o imburrata ed infarinata (5). Prendete i due rotoli di pasta sfoglia e bucherellatele con i rebbi di una forchetta (6). Cospargeteli con lo zucchero e infornate a 180° per 30 minuti.

Intanto preparate la crema: riponete in una ciotola la farina con lo zucchero (7), separate i tuorli dagli albumi (8) e versate i primi per mescolarli agli ingredienti secchi (9).

Aggiungete il latte a filo (10) e travasate la crema in un pentolino che metterete a cuocere a fiamma dolce mescolando di frequente per evitare che si attacchi al fondo (11). Una volta pronta lasciate freddare. Dopo che avrete sfornato il pan di Spagna fatelo freddare e capovolgetelo (12).

Bagnate il pan di Spagna con il limoncello (13) e lasciate il tutto da parte. Preparate la panna. Mettete lo zucchero e versate la panna (14). Montate con le fruste pulite finché la crema non sarà voluminosa (15).

Sfornate la pasta sfoglia e lasciate intiepidire. Preparate il condimento: mescolate panna e crema insieme oppure fare due strati diversi (16). In questo caso è stata messa prima la crema e sopra la panna (17). Successivamente mettete il pan di Spagna e farcite a sua volta come la pasta sfoglia (18).

Coprite con la pasta sfoglia (19). Guarnite con le mandorle in petali (20) e infine cospargete con zucchero a velo (21). Fate riposare per 45 minuti in frigorifero prima di servire.

Consigli

Se decidete di fare una crema unica ricordatevi di non smontare il composto: versate la panna sulla crema. Mescolate con delicatezza con dei movimenti rotatori dal basso verso l'alto. Se avete dei bambini potete bagnare il pan di Spagna con un succo di frutta al gusto che preferite o con un po' di limone mescolato con zucchero.

Varianti

La torta diplomatica al cioccolato è senz'altro la versione più golosa che possiate scegliere di fare: vi basterà fare una crema al cioccolato o alla nutella da amalgamare alla panna. La torta diplomatica con i savoiardi è un'alternativa più pratica perché al pan di Spagna dovrete sostituire i biscotti già pronti.

Conservazione

La torta diplomatica si conserva in frigorifero fino a quattro giorni dalla preparazione. L'ideale è però cercare di coprirla anche con della carta in alluminio.