ingredienti
  • Savoiardi 300 gr • 391 kcal
  • Mascarpone 500 gr • 460 kcal
  • Uova fresche 4 • 750 kcal
  • Zucchero semolato 100 gr
  • Caffè della moka 300 ml zuccherati a piacere • 1 kcal
  • Cacao amaro in polvere q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il tiramisù è il dolce italiano per eccellenza, una preparazione semplice e golosa. La ricetta classica prevede pochi ingredienti principali: mascarpone, uova, zucchero, savoiardi e caffè, oltre al cacao amaro da spolverare sulla superficie. Un dolce golosissimo e irresistibile grazie alla perfetta combinazione tra la dolcezza del mascarpone e il sapore intenso del caffè. Si tratta di un famoso dessert freddo conosciuto in tutto il mondo e la cui origine è incerta: il tiramisù è infatti conteso tra Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Veneto e Toscana, anche se resta uno dei dolci più amati da nord a sud dell'Italia. Ecco la ricetta originale per prepararlo a casa.

Come preparare il tiramisù passo passo

Preparare il caffè, zuccheratelo a piacere e lasciatelo raffreddare. Prendete ora le uova, che dovranno essere freschissime e a temperatura ambiente: separate i tuorli dagli albumi e, in una ciotola, montate i tuorli con metà dose di zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite poco alla volta anche il mascarpone, con le fruste elettriche ancora in azione, e amalgamate fino ad ottenere una crema densa e compatta.

In un'altra ciotola montate gli albumi a neve ben ferma aggiungendo man mano l'altra metà dello zucchero. Versate gli albumi montati a neve poco alla volta nella crema di mascarpone e uova, amalgamandoli con movimenti dal basso verso l'alto.Inzuppate per pochi istanti i savoiardi nel caffè freddo, prima da un lato e poi dall'altro, e realizzate il primo strato, adagiandoli in una pirofila da 30×20 cm. Versate sopra i savoiardi la crema al mascarpone, livellandola accuratamente,

Procedete poi con la realizzazione degli strati alternando i savoiardi bagnati nel caffè alla crema. Infine livellate la superficie e spolverate abbondantemente con il cacao amaro in polvere. Fate rassodare in frigo per circa 2 ore e servite. Il vostro tiramisù è pronto per essere gustato.

Consigli

Tirate fuori dal frigo il mascarpone almeno mezz'ora prima di utilizzarlo. Le uova dovranno essere a temperatura ambiente.

Se non siete sicuri della freschezza delle uova potete pastorizzarle in questo modo: sbattete i tuorli con lo zucchero e scaldate poi la crema a bagnomaria fino a raggiungere gli 82°. Se non avete un termometro da cucina, togliete la crema dal fuoco quando comincerà a velare il cucchiaio. Lasciatela raffreddare e aggiungete il mascarpone.

Chi preferisce potrà aggiungere 2 cucchiai di Marsala alla crema, così da riequilibrne il gusto.

Per una preparazione più veloce c'è chi utilizza i pavesini al posto dei savoiardi: variante che però non è ben vista dai puristi del tiramisù.

Varianti

La ricetta base del tiramisù prevede diverse varianti tra cui il tiramisù al cioccolato: alla ricetta base basterà aggiungere del cioccolato fondente, da sciogliere a bagnomaria, e da aggiungere alla crema di mascarpone. Altra variante molto apprezzata è il tiramisù alle fragole, più fresco, ma sempre goloso.

Curiosità

La crema di mascarpone  nasce da un'antica ricetta che un tempo veniva preparata dalle nostre nonne per la colazione: bastava lavorare le uova con lo zucchero e aggiungere latte caldo, caffè oppure marsala. Fu grazie a un pasticcere veneto, precisamente del trevigiano che, aggiungendo alla ricetta originaria il mascarpone, creò la base del tiramisù. La nascita del dolce rimane però incerta: è infatti contesa tra Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Toscana.

Conservazione

Potete conservare il tiramisù per 2 giorni in frigorifero ben coperto. Può essere, però, congelato, entro un giorno dalla preparazione, coperto con doppio strato di pellicola trasparente e annotando la data di congelamento. Non va, inoltre, scongelato a temperatura ambiente, ma in frigo, e, una volta fuori dal freezer, può essere consumato entro dodici ore.