ingredienti
  • Riso per sushi 400 gr • 500 kcal
  • Aceto di riso 150 gr • 10 kcal
  • Zucchero bianco 30 gr • 750 kcal
  • Sale marino 8 gr • 750 kcal
  • Alga kombu 1 foglio • 15 kcal
  • Salmone 300 gr • 170 kcal
  • Cetriolo 200 gr • 15 kcal
  • Surimi 200 gr • 99 kcal
  • maionese allo yogurt 60 gr • 680 kcal
  • Alga nori 8 fogli • 35 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il temaki è il sushi più riconoscibile che esiste grazie alla sua caratteristica forma conica e per la ricchezza degli ingredienti che spuntano fuori in tutta la loro esplosione di colori. Il conetto si prepara con l'alga nori e il ripieno si fa con il salmone, il riso e il cetriolo.

Preparate il riso: ponetelo all'interno di un setaccio dalle maglie strette e sciacquatelo all'interno di una ciotola almeno 15 volte, finché ricambiando l'acqua questa non risulterà limpida (1). Lasciate riposare il riso e cuocetelo seguendo le indicazioni riportate nella ricetta base per sushi. Nel frattempo preparate il condimento mescolando insieme l'aceto di riso, lo zucchero e il sale finché gli ultimi due ingredienti non si saranno completamente sciolti nell'aceto (2). Fate riposare il riso per altri 15 minuti, trasferitelo all'interno di un contenitore largo e basso e conditelo facendolo arieggiare il più possibile (3).

Spinate il pesce, lavatelo e fatelo asciugare su carta assorbente. Tagliatelo in striscioline larghe circa un paio di centimetri, spesse altrettanto e lunghe circa 8 centimetri (4). Lavate il cetriolo e rimuovete i semi all'interno con un cucchiaio. Tagliatelo in striscioline larghe circa mezzo centimetro e tenetele in acqua e ghiaccio (5). Quando il riso avrà raggiunto la temperatura ambiente potrete iniziare ad assemblare i temaki disponendo uniformemente il riso su un foglio intero di alga nori e partendo dall'angolo superiore fino a metà foglio. Distribuitelo in maniera leggermente diagonale in modo da lasciare l'angolo in basso a sinistra libero per poter richiudere il roll (6).

Disponete un velo di wasabi sul riso e ricoprite con il salmone, il surimi, il cetriolo ed un po' di maionese allo yogurt (7). Stando attenti a non muovere gli ingredienti sul riso ripiegate l'angolo in basso a sinistra verso l'angolo in alto a destra, sigillando utilizzando qualche riso leggermente schiacciato. A questo punto quindi ripiegate l'angolo in alto a destra formando un cono, sigillate sempre con qualche chicco di riso e servite con salsa di soia (8). Servite il temaki (9).

Varianti

Per la preparazione di questi temaki abbiamo utilizzato salmone fresco, surimi, cetriolo e maionese allo yogurt ma potete tranquillamente sostituire gli ingredienti utilizzando tonno rosso, gamberi crudi, cotti al vapore o perché no fritti in tempura. Potete sostituire i cetrioli con avocado, mango o mela e la maionese allo yogurt con salsa teriyaki e così via.

Consigli di preparazione

Preparare i Temaki potrà sembrare più semplice rispetto alla preparazione degli altri rolls ma richiederà comunque seguire qualche consiglio e prestare attenzione a qualche aspetto tecnico per assicurarvi ogni volta una buona riuscita in termini di gusto e sicurezza:

  • Lavate il riso fino a che l'acqua nella ciotola non risulterà limpida rimuovendo così tutto l'amido in eccesso ed ottenendo quindi la giusta consistenza per il sushi. Saltando questo passaggio otterrete un riso troppo morbido e compatto, impossibile da utilizzare.
  • Seguite le indicazioni per la cottura contenute nella ricetta base per sushi per ottenere il giusto grado e sapore.
  • Dato l'utilizzo di pesce fresco è estremamente importante spinarlo, spellarlo e lavarlo dopodiché va congelato almeno per 96 ore per poterlo consumare fresco in tutta sicurezza.
  • Rimuovete la parte acquosa del cestriolo scavando l'interno con un cucchiaio, quindi una volta tagliato tenetelo in acqua, ghiaccio e qualche goccia di limone per preservarne colore e croccantezza.
  • Bagnatevi le mani con acqua leggermente salata nella preparazione dei rolls per evitare che il riso si attacchi alle dita e contemporaneamente condendolo.
  • Utilizzate qualche chicco di riso leggermente schiacciato con le dita come collante nel sigillare il temaki che altrimenti tenderebbe inevitabilmente ad aprirsi.

Conservazione

Dato l'utilizzo di ingredienti freschi e delicati il temaki va consumato al momento della preparazione e può essere conservato al massimo per un giorno in frigorifero ben coperto.