ingredienti
  • Semi di sesamo 100 gr • 750 kcal
  • Olio di sesamo 30 ml • 884 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La tahina è una crema a base di sesamo tipica della cucina mediorientale, particolarmente diffusa in Nord Africa, Turchia e Grecia: la salsa ideale per il vostro hummus o per condire insalate, verdure, sandwich e altre pietanze sfiziose. Per preparare la tahina servono solo due ingredienti: semi di sesamo e olio di sesamo, vi occorrerà poi una padella antiaderente e un mixer. Essendo composta solo di sesamo, si tratta di un'emulsione vegana, ricca di sali minerali e vitamine: attenti però a non esagerare con le quantità, in quanto la tahina contiene circa 600 calorie ogni 100 grammi. Trovarla di buona qualità nei supermercati, però, non sempre è facile, ecco allora come realizzare la tahina fatta casa in pochissimo tempo!

Come preparare la tahina fatta in casa

Versate i semi di sesamo in una padella antiaderente e fateli tostare per pochi minuti a fuoco lento, fino a quando non saranno dorati: mescolate continuamente e fate attenzione a non bruciarli. Una volta pronti, lasciateli raffreddare e metteteli nel frullatore o nel mixer: non appena saranno polverizzati, aggiungete l'olio di sesamo e frullate fino a realizzare un composto cremoso. Lasciate raffreddare la salsa e consumate sui crostini o come preferite.

Consigli

Potete sostituire l'olio di sesamo con l'olio di vinaccioli o comunque con un olio dal sapore neutro e leggero.Va bene anche l'olio extrvergine d'oliva, ma tende a coprire troppo il sapore del sesamo.

Chi preferisce potrà tostare i semi di sesamo in forno a 180° per circa 5 minuti.

La salsa tahina è un ingrediente utilizzato per la preparazione dell'hummus di ceci, ma anche del babaganoush, due antipasti tipici del Medio Oriente, a base di ceci e di melanzane. Inoltre è l'ideale per essere spalmata sulla pita o per accompagnare carne, verdure grigliate e felafel, gustose polpettine speziate a base di legumi.

Per evitare che le lame del mixer surriscaldino la salsa, raffreddatele bene mettendo il contenitore del frullatore in frigo almeno per un'ora, prima della preparazione. Inoltre è importante frullare a intermittenza. In alternativa potete utilizzare il mortaio che, evitando il riscaldamento dei semi di sesamo, ne preserva i principi attivi.

Per rendere più fluida la tahina, potete aggiungere anche un po' di succo di limone o dell'aglio pestato nel mortaio.

Conservazione

Potete conservare la tahina in frigo per 2-3 giorni all'interno di barattoli di vetro o in contenitori ermetici.