ingredienti
  • Spaghetti 360 gr • 365 kcal
  • Tuorli 4 grandi • 63 kcal
  • Pecorino romano grattugiato 50 gr • 365 kcal
  • Guanciale 150 gr • 655 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Pepe nero in polvere q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli spaghetti alla carbonara sono un primo piatto tipico del Lazio a base di uova, guanciale e pecorino romano. Una pietanza buonissima ma dalle origini incerte: secondo alcuni sarebbe nato in una trattoria di Vicolo della Scrofa a Roma, nel 1944, grazie all'incontro di ingredienti messi a dispozione dai soldati americani: uova, bacon e formaggio, e l'estro di un cuoco romano. Secondo altri sarebbe nata dai Carbonari sugli Appennini, mentre il suo nome sarebbe collegato alla presenza di pepe nero macinato che, aggiunto in grosse quantità, renderebbe la pasta scura come il carbone. Secondo la tradizione, la carbonara si prepara con pochi e semplici ingredienti: tuorli, guanciale, pecorino, sale e pepe, anche se ci sono delle rivisitazioni nelle quali si sostituisce il guanciale con la pancetta, il tuorlo con l'uovo intero e il pecorino con il parmigiano stagionato. A parte la tradizione, quindi, molto dipende anche dalle abitudini familiari e dai gusti personali. Ma ecco come preparare una carbonara cremosa e saporita con pochi passaggi.

Come preparare gli spaghetti alla carbonara

Fate rosolare in padella a fuoco medio il guanciale tagliato a cubetti o a listarelle: occorreranno circa 8-10 minuti, o fino a quando non sarà ben rosolato. Nel frattempo cuocete gli spaghetti in abbondante acqua bollente e salata e cuoceteli seguendo le indicazioni di cottura. Versate intanto i tuorli in una ciotola, aggiungete il pecorino, il pepe nero.

Amalgamate il tutto con una frusta a mano, aggiungendo un mestolo di acqua di cottura. Scolate gli spaghetti al dente, versateli nella padella con il guanciale per insaporirli, togliete dal fuoco e versateci sopra la cremina di uova e pecorino, amalgamando il tutto. Servite subito con una spolverata di pepe nero macinato. I vostri spaghetti alla carbonara sono pronti per essere gustati.

Consigli

Per la buona riuscita della carbonara è importante versare l'uovo sulla pasta a fuoco spento, in quanto non deve cuocersi, ma rapprendersi, creando una sorta di cremina che si legherà alla pasta.

Aggiungete l'acqua di cottura poco alla volta e mescolate fino a rendere la pietanza cremosa.

Se preferite una consistenza più corposa, potete anche aggiungere un uovo intero.

Nella nostra ricetta abbiamo realizzato la preparazione classica con tuorli, pecorino e guanciale, ma esitono anche delle varianti nelle quali si utilizzano le uova intere, solitamente una a testa, la pancetta dolce al posto del guanciale e e il parmigiano al posto del pecorino.

Riguardo al formato di pasta, gli spaghetti sono quelli più utilizzati, ma la carbonara può essere preparata anche con la pasta corta, soprattutto rigatoni e mezze maniche, che aiutano a catturare bene il guanciale.