ingredienti
  • Farina tipo 00 500 g • 750 kcal
  • Acqua 250 ml • 750 kcal
  • Miele 1 cucchiaino • 304 kcal
  • Sale marino 1 presa • 286 kcal
  • Lievito di birra 6 g • 750 kcal
  • Salsa di pomodoro 650 ml
  • Cipolla 40 g • 21 kcal
  • Origano q.b.
  • Caciocavallo 120 g
  • Pangrattato 50 g • 21 kcal
  • Olio d’oliva 40 ml • 901 kcal
  • Pecorino 50 g • 332 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo sfincione palermitano è una di quelle ricette che fa innamorare tutti già dal primo morso. Una pizza soffice, in dialetto detta sfinciuni o spinciuni, cosparsa di sugo semplice, caciocavallo, parmigiano, pangrattato e alici. L'origano fresco e l'olio extravergine d'oliva diffondono, infine, il suo sapore mediterraneo. Chi si trova a Palermo può assaporare questa pizza sofficissima (che ricorda una spugna) per le vie della città, in particolare nei dintorni di piazza San'Agata. Lo sfincione è stato inoltre inserito nella lista PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali italiani) ma fa parte della storia gastronomica di Palermo, come la pizza a Napoli.

Come preparare lo sfincione palermitano

Mettete in una ciotola la farina (1). Aggiungete il cucchiaio di miele (2) e sciogliete nell'acqua tiepida il lievito di birra. Versate nella ciotola (3).

Trasferitevi su un piano di lavoro infarinato (4) e lavorate con le mani. Formate una palla liscia (5) e mettete a lievitare in un recipiente per 3 ore coperto da un canovaccio. Preparate il sugo e tagliate le cipolle aiutandovi con un tagliere (6).

Mettete in un tegame la cipolla con l'olio e aggiungete il sugo (7). A parte tagliate il caciocavallo a dadini (8). In una padella mettete il pangrattato con l'olio (9) e il sale. Fate tostare.

Dopo le tre ore di lievitazione il panetto avrà raddoppiato il volume (10). Stendetelo sul piano lavoro con il mattarello (11). Preparate una teglia rivestita con carta forno e mettete l'olio (12).

Stendete lo sfincione sulla teglia (13), condite con dell'altro olio e coprite con il sugo (14). Mettete il formaggio tagliato a dadini in superficie (15) seguito dal parmigiano.

Cospargete in superficie con il pangrattato tostato (16) e cuocete lo sfincione in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti (17). Tagliatelo a fette rettangolari dello stesso spessore e servite (18).

Consigli

Come dicevamo la ricetta originale dello sfincione palermiatano prevede l'uso delle alici. Questa è la versione senza alici ma se decidete di usarle le dovrete mettere prima della salsa di pomodoro. Se non avete tempo per far lievitare il panetto, potete prepararlo la sera e farlo lievitare tutta la notte.

Varianti

Un'altra soluzione per gustare lo sfincione è cucinarlo secondo la ricetta del comune della Bagheria: farcirlo, quindi, con ricotta salata e non con il sugo. Ecco perché qui il prodotto è chiamato sfincione bianco.

Conservazione

Lo sfincione palermitano può essere conservato in frigorifero per tre giorni e può essere congelato una volta cotto e freddo.