I semi di lino sono dei piccoli grandi alleati della nostra salute: ricchi di proprietà antiossidanti, fosforo e magnesio, possono essere utilizzati in moltissimi modi, tutti ottimi per il nostro corpo, dai capelli all'intestino. Usati già nell'antica Grecia per curare problemi e dolori legati allo stomaco e all'intestino, i semi di lino sono antiossidanti, depurativi e ricchi di omega 3. I semi di lino sono sostanzialmente insapore e vengono apprezzati più per i benefici che apportano al nostro corpo che per il gusto che possono donare ai nostri piatti e per utilizzarli è consigliabile frantumarli con un mortaio. Insomma non dovrebbero mai mancare nella nostra dispensa e nella nostra alimentazione: ma come utilizzarli al meglio? In quali ricette?  Seguite i nostri consigli e scoprite tutti i modi in cui questi piccoli semi possono far bene al vostro corpo!

Semi di lino: idee e consigli per cucinarli

Yogurt e insalate

I semi di lino sono insapore e abbastanza duri, l'involucro esterno infatti è molto resistente e il nostro corpo avrebbe difficoltà a digerirli: per questo motivo, prima di essere utilizzati è consigliabile pestare i semi di lino con un mortaio ricavandone una specie di polverina da aggiungere alle vostre pietanze. Per garantire un effetto benefico al nostro corpo la quantità di semi da ingerire è all'incirca un cucchiaio al giorno: una volta pestati, potete aggiungere i semi di lino allo yogurt che mangiate la mattina per iniziare al meglio la vostra giornata, magari mischiandolo al muesli oppure ai cereali. In alternativa, i semi di lino, per la loro consistenza oleosa sono perfetti per arricchire ed insaporire fresche insalate miste.

Olio di semi di lino: depurativo e salutare

Abbiamo sottolineato le caratteristiche depurative dei semi di lino, perfetti per combattere problemi intestinali o di costipazione. Il modo migliore per utilizzarli in questo caso è sotto forma di olio di semi di lino che è possibile acquistare o preparare facilmente in casa: ogni sera versate un cucchiaio di semi di lino in un bicchiere d'acqua calda e lasciateli riposare tutta la notte; i semi, macerando sprigioneranno tutti i loro effetti benefici nell'acqua che diventerà leggermente gelatinosa. Potete filtrare i semi e berla – possibilmente a digiuno, al mattino, appena svegli – oppure versare direttamente il vostro olio in un bicchiere di frullato di frutta o di yogurt.

Alternativa vegan

L'olio di semi di lino per la sua consistenza oleosa e gelatinosa può anche essere utilizzato come alternativa alle uova come collante e addensante per ricette vegan dolci e salate. Ricordate le proporzioni per prepararlo in casa: un cucchiaio di semi di lino per mezzo bicchiere di acqua calda.

Tisane

I semi di lino sono perfetti per preparare tisane antiossidanti e depurative anche a freddo: per prepararle in casa basta versare un cucchiaio di semi di lino in un litro di acqua fredda possibilmente minerale e lasciare riposare per una notte. La mattina vi basterà filtrare i semi per ottenere una tisana depurativa da gustare durante la giornata.