ingredienti
  • Fiori di sambuco 20 grappoli
  • Limone biologico 6 • 15 kcal
  • Acqua 600ml • 750 kcal
  • Zucchero 1,2 kg • 750 kcal
  • Aceto di mele 1 cucchiaino
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il sambuco è una pianta che fiorisce tra la metà di maggio e l'inizio di giugno e, con l'arrivo dei caldi giorni estivi, è possibile ricavare uno sciroppo fresco, profumato e dissetante. Sì, perché lo sciroppo di sambuco può essere preparato anche in casa, si diluisce in acqua fredda ed è perfetto in ogni occasione grazie al suo gusto leggermente dolce e le sue proprietà diuretiche e disintossicanti. Tra maggio e giugno i fiori di sambuco profumano e colorano i nostri giardini ed è possibile in cucina in diversi modi: avete mai sentito parlare di fiori di sambuco in pastella? Avete voglia di una bevanda fresca da fare in poco tempo ed avere sempre a disposizione in frigo? Preparare lo sciroppo di sambuco è senza dubbio quello che fa per voi. Vediamo in poche mosse come farlo in casa!

Come preparare lo sciroppo di sambuco

Pulite i fiori di sambuco, eliminate gli steli verdi e sciacquateli sotto acqua fredda corrente (1). Pulite i limoni e tagliateli a fettine (2). Versate i fiori  e i limoni tagliati a strati alternati in una brocca e ricopriteli con l'acqua. Coprite con un foglio di pellicola o con un tappo ermetico e lasciatelo macerare per 48 ore in un luogo fresco (3).

Trascorso questo tempo riprendete il vostro composto e filtratelo con un panno di lino o con un colino (4). Versate lo sciroppo filtrato in un pentolino, aggiungete lo zucchero (5) e l'aceto di mele e fate bollire per 15 minuti fino a quando lo zucchero si sarà del tutto sciolto, spegnete il fuoco e fatelo raffreddare. Il vostro sciroppo di sambuco è pronto per essere imbottigliato (6) e conservato in frigo!

Come usare lo sciroppo di sambuco

Per gustare il vostro sciroppo di sambuco fatto in casa dovrete diluirlo in acqua fredda: per ogni bicchiere di acqua aggiungete due cucchiai di sciroppo e qualche cubetto di ghiaccio a piacere.

Con le stesse quantità e proporzioni potete preparare anche una delicata tisana calda.

Lo sciroppo di sambuco può diventare la base di un fresco aperitivo alcolico: unite due parti di prosecco e una parte di sciroppo ed otterrete un cocktail chiamato Hugo.

Conservazione

Lo sciroppo di sambuco fatto in casa si conserva per due settimane imbottigliato in frigo.