ingredienti
  • Vitello 500 gr • 107 kcal
  • Burro 80 gr • 750 kcal
  • Vino bianco 100 ml • 21 kcal
  • Farina tipo 00 40 gr • 750 kcal
  • Prezzemolo q.b. • 79 kcal
  • Brodo di carne 100 ml • 661 kcal
  • Limone 1 • 600 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le scaloppine al vino bianco sono un secondo piatto tipico milanese, oggi diffuso in tutta Italia e non solo. È una ricetta veloce e facile da realizzare, un tempo associata per lo più alle grandi occasioni. Tipico ingrediente per le scaloppine al vino è “l'erborin”, il termine col quale si indica il prezzemolo nel dialetto lombardo, ma si possono anche fare senza. Scopriamo insieme la ricetta per cucinare delle ottime scaloppine al vino bianco, con o senza prezzemolo, e tutte le sue varianti.

Che carne scegliere per le scaloppine al vino bianco?

Le scaloppine al vino bianco si cucinano in genere con un pezzo tenero del vitello, come fesa, noce o girello, ma la stessa ricetta, e tutte le sue varianti, può essere realizzata anche con petto di pollo o lonza di maiale.

Come preparare le scaloppine al vino bianco

La prima cosa da fare nella preparazione delle scaloppine al vino bianco è la battitura e l'infarinatura delle fettine di carne di vitello. Fatto questo, mettete in una padella metà dose di burro, lo fate sciogliere e, una volta sciolto, mettete le fettine, le salate e le fate rosolare da entrambi i lati con una fiamma medio-alta. Non fate cuocere troppo il burro fino a farlo scurire.

Quando le scaloppine sono cotte, le adagiate sul piatto di portata. Intanto, nella padella dove avete cotto la carne, mettete il vino bianco, lo fate evaporare e poi aggiungete 100 ml di brodo di carne. Se non l'avete a disposizione, potete aggiungere acqua calda oppure brodo vegetale. Aggiungete, poi, il succo di limone, il restante burro e, quando il tutto sarà diventato cremoso, il prezzemolo tritato.  Fate insaporire per un minuto ancora, spegnete il fuoco e versate il sughetto pronto sulle scaloppine. Potete, adesso, gustare delle scaloppine al vino bianco perfette.

La ricetta originale delle scaloppine al vino bianco prevede l'erbetta ma potete anche ometterla. Se siete intolleranti al lattosio, potete sostituire il burro con l'olio di oliva e, infine, se il sugo dovesse restare troppo liquido, aggiungete un cucchiaino di farina mescolando di continuo per non far formare i grumi.

Le scaloppine al vino bianco possono essere preparate anche al forno, basta mettere la carne su una teglia imburrata abbondantemente con vino, sale, limone e una spolverata di prezzemolo tritato. Cuocete in forno preriscaldato a 160° per 10 minuti, o anche meno se la carne si colora prima. È importante non far seccare eccessivamente le scaloppine, rischio a cui espone la cottura in forno.

Conservazione

Le scaloppine al vino bianco possono essere conservate in frigorifero per un paio di giorni se chiuse in un contenitore o coperte da pellicola. Per consumarle, mettete la carne in una padella antiaderente o in una teglia da riscaldare in forno solo qualche minuto in modo da non far seccare la carne.

Varianti

Scaloppine al vino bianco senza glutine

Per preparare delle scaloppine al vino bianco senza glutine è sufficiente sostituire la farina 00 con una adatta ai celiaci, come quella di riso o di mais. Meglio evitare la fecola di patate poco adatta a questa ricetta.

Scaloppine al vino rosso

Per preparare le scaloppine al vino rosso infarinare la carne come nella nostra ricetta. Fate sciogliere una noce di burro in una padella, adagiatevi le fettine di carne e aggiustate di sale. Dopo qualche minuto girate le fettine e aggiungete mezzo bicchiere di vino rosso. Lasciate ritirare il sughetto che si sarà formato e servite calde le scaloppine. A differenza di quelle al vino bianco, qui la carne avrà assunto un colore più scuro, simile al colore del vino utilizzato.

Scaloppine al vino bianco e funghi

Per preparare le scaloppine al vino bianco e funghi lavate e affettate 400 gr di champignon, o del tipo di fungo che si preferisce. Fate sciogliere una noce di burro in una padella con uno spicchio d’aglio schiacciato intero, da togliere successivamente. Versate i funghi, salate e sfumate con vino bianco. Lasciate cuocere i funghi per una decina di minuti, intanto infarinate e cuocete la carne secondo la nostra ricetta. Quando i funghi saranno pronti, adagiate le scaloppine nella loro padella e lasciate andare per qualche altro minuto. Se i funghi e le scaloppine sembrano troppo asciutti, aggiungete una tazzina di acqua con un po’ di farina. Aggiustate di sale e di pepe e spolverate con prezzemolo tritato. Servite le scaloppine al vino bianco e funghi ancora calde.

Scaloppine al vino bianco senza farina

Per preparare le scaloppine al vino bianco senza farina preparate la carne secondo la nostra ricetta senza infarinare la carne. Mettete in una padella con una noce di burro sciolta e fate colorare la carne su ambo i lati. Alzate la fiamma e versate il vino bianco. Quando sarà evaporato le nostre scaloppine al vino bianco senza farina saranno pronte per essere portate in tavola. Ovviamente senza farina si perde la cremina che caratterizza la ricetta delle scaloppine.

Scaloppine al marsala

Per la preparazione delle scaloppine al marsala procedete alla cottura della carne secondo la nostra ricetta. Mettete le scaloppine in un piatto e versate nella padella di cottura 50 ml di marsala e un goccio di aceto balsamico. Lasciate sfumare e aggiungere una tazzina di acqua in cui è sciolto un cucchiaio di farina. Girate di continuo per evitare la formazione di grumi. Quando la salsina si sarà addensata, aggiungete le fettine di carne e fate insaporire qualche minuto. Le scaloppine al marsala sono pronte e non resta che gustarle.