Il bollito misto è un piatto tipico della tradizione culinaria piemontese a base di carne di manzo e pollo. Una cottura lunga delle carni unite alle verdure diventano un secondo piatto molto gustoso che viene generalmente accompagnato a uno o più salse. Di che salse si tratta? Ne abbiamo preparate 7 diverse, tutte gustosissime, con cui condire questo profumatissimo piatto. Le salse di accompagnamento, infatti, servono ad assaporare meglio il bollito e, nel caso di alcuni tagli, ad attutire il sapore forte. 

Quali salse per il bollito

Salsa al miele

La salsa al miele va preparata il giorno prima di essere gustata. Lavate e grattugiate la scorza di un'arancia, spremetene il succo e tenetelo da parte. Fate sciogliere in un pentolino un noce di burro, quando si sarà schiarito aggiungete il miele, mescolando unite anche dell'aceto balsamico, scaldate a fuoco lento e mescolate fino a che la salsa non diventerà cremosa.

Mostarda

La mostarda è una salsa dolcissima a base di frutta, zucchero ed essenza di senape. Per preparare questa salsa dovrete iniziare il giorno prima lasciando macerare la frutta che poi dovrete far bollire e infine caramellare.

Salsa Pearà

La salsa pearà è una ricetta dal sapore molto deciso a base di pane raffermo tostato, brodo di carne e midollo di bue. Si tratta di una preparazione semplice che aggiungerà un tocco di sapore in più al vostro bollito. Fate un brodo con gli ossi. Tostate il pane raffermo e grattugiatelo. Sciogliete il midollo in una pentola e mescolatelo con il pane. Salate e pepate e cuocete per circa un'ora e trenta.

Salsa verde

La salsa verde è una salsa piemontese inventata proprio per condire il bollito. Si prepara con una base di trito di prezzemolo, capperi, acciughe e olio evo condito e si insaporisce con del pane bagnato in aceto di vino bianco e tuorli d'uovo sodi. Una ricetta dal sapore deciso che si sposa benissimo con il vostro bollito.

Bagnet Rus

La bagnet rus, anche detta salsa rossa, è un preparato a base di pomodori, carote, peperone rosso, aglio e zucchero. Gli ingredienti dovranno bollire per circa due ore prima di essere setacciate. Tagliate i peperoni, i pomodori e la cipolla e metteteli in un pentolino con olio, sale e un cucchiaio abbondante di zucchero. Cuocete con il coperchio per un'ora e unite mezzo bicchiere di acqua se la salsa comincia ad asciugarsi. Polverizzate in un mortaio l'anice, il garofano e la cannella e uniteli alla salsa. Aggiungete l'aceto, la senape e ancora un po' di zucchero e fate ridurre per circa 12 minuti. Assaggiate e servite.

Salsa al cren

Una salsa dal sapore acre e deciso a base di cre, una radice simile al rafano. Il cre va grattugiato in un composto di zucchero, aceto di mele, mollica di pane e olio extra vergine di oliva.

Salsa cugnà

La salsa cugnà è una delle più laboriose da preparare ed è a base di mosto d'uva rossa bollito, cotogne e pere. Ha un sapore molto forte e intenso che conferisce sapore e pienezza al bollito. Innanzitutto dovete schiacciare l'uva e setacciarla. Versatela in una pentola e fatela bollire. Tagliate a pezzi la frutta e aggiungetela continuando la cottura per un paio di ore. Tostate le nocciole su una piastra rovente e pestatele nel mortaio con le noci e i chiodi di garofano. Unite alla salsa e, in seguito, versate il tutto all'interno di un barattolo da conservare.