ingredienti
  • Uova 1 • 750 kcal
  • Olio di semi 100 ml • 750 kcal
  • Succo di limone 1/2 bicchiere • 750 kcal
  • Cetrioli sott’aceto 50 g
  • Prezzemolo 1 mazzetto • 79 kcal
  • Senape 1 cucchiaio • 65 kcal
  • Sale 1 pizzico • 661 kcal
  • Erba cipollina 1 cucchiaino • 30 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La salsa tartara è una salsina bianca che si prepara con una base di maionese, di origine francese, con cetriolini, prezzemolo, erba cipollina o cipolla e capperi. Si utilizza per accompagnare grigliate di carne oppure si mette sulle tartine. Esistono due tipi di preparazione: una prevede l'uso dell'uovo crudo, a volte anche solo il tuorlo, da frullare con l'olio e l'altra richiede il rosso delle uova sode. In entrambi i casi il risultato sarà delizioso.

Come preparare la salsa tartara

Mettete i cetrioli in un tagliere (1) e affettateli (2). In un becher dai bordi alti mettete l'uovo che dovrà essere a temperatura ambiente (3).

Versate la senape, l'olio, il sale e il succo di limone (4). Prendete un mixer a immersione e frullate tutto (5). Dopo pochi minuti otterrete una maionese (6).

Prendete i cetrioli già pronti (7) e tagliateli ancora un po'. Pulite il prezzemolo (8) e tagliatelo (9).

Raccogliete insieme all'erba cipollina (10) e versate nella maionese (11). Mescolate e lasciate rassodare in frigorifero per mezz'ora almeno (12).

Consigli

L'ideale è preparare la salsa in un becher, in alternative potrete utilizzare un semplice contenitore purché abbia i bordi alti. Per ottenere una crema densa il segreto è aggiungere più olio. Se invece non volete esagerare con questo ingrediente vi basterà lasciarla a riposo in frigorifero per circa un'oretta. Alcuni utilizzano le fruste elettriche per la preparazione. La soluzione più facile però resta il mixer a immersione, proprio come si fa con la maionese.

Varianti

Della salsa tartara esistono diverse alternative: se non avete i cetrioli o magari non li apprezzate potete sostituirli con delle zucchine grigliate. Le verdure da preparare possono essere arricchite anche con olive nere denocciolate e capperi sotto sale (in questo caso non aggiungetene neanche un pizzico durante la preparazione per evitare di rovinare il sapore). Se non avete in dispensa l'erba cipollina, sostituitela con un po' di cipolla. La bistecca alla tartara, ad esempio, è una carne cruda che si condisce con gli stessi ingredienti di questa salsa o direttamente con la stessa.

Conservazione

La salsa tartara va conservata in frigorifero per massimo due giorni. È meglio evitare la congelazione dell'alimento.