ingredienti
  • Uova 4 • 79 kcal
  • Burro 150g • 43 kcal
  • Sale q.b • 21 kcal
  • pepe q.b. • 29 kcal
  • Succo di limone 30ml • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La salsa olandese è una preparazione di base della cucina internazionale ed è un'emulsione di tuorlo d'uovo e burro liquido aromatizzato con succo di limone, sale e pepe. Nonostante il suo nome, la sua origine è francese ed è molto probabilmente una parente della salsa maionese. La sua preparazione non è tra le più facili ma occorre solo un pizzico di manualità e qualche attenzione. Perfetta per accompagnare secondi di carne o di pesce, è ottima anche gustata nei sandwich o per un brunch alternativo.

Come preparare la salsa olandese

La prima cosa da fare è preparare una pentola di acqua che userete per le cotture a bagnomaria, dovrà essere abbastanza capiente da contenere al suo interno altri pentolini che però non dovranno entrare in contatto diretto con l'acqua (1). Tagliate in pezzi e cuocete a bagnomaria il burro, lasciate che si sciolga e appena avrà raggiunto lo stato liquido mettetelo da parte (2). Prendete le uova e separate i tuorli dagli albumi: ponete i tuorli in una pentola che possa essere utilizzata per una cottura a bagnomaria. (3)

Portate le uova sulla pentola, iniziate la cottura a bagnomaria lavorando i tuorli con una frusta. Aggiungete, senza smettere di lavorare, il succo di limone e un pizzico di sale. Quando le uova saranno ben montate aggiungete il burro chiarificato a filo e continuate con le fruste. Continuate a mescolare e cuocere per 5 minuti, alla fine la vostra salsa avrà raggiunto un colore più chiaro e una consistenza liscia e spumosa. Servite calda o tiepida.

Consigli

Fate sempre attenzione all'acqua che usate per le cotture a bagnomaria: è importante che non raggiunga mai il bollore, questo rovinerebbe la vostra salsa facendola "impazzire".

Abbinamenti

Come tutte le salse base della cucina, anche la salsa olandese è buonissima gustata da sola o spalmata su una fetta di pane tostato, è perfetta inoltre se abbinata a secondi a base di carne o pesce.
La sua fama è legata inoltre ad una colazione inglese a base di uova e bacon: le uova alla Benedict.