La ricetta delle ricette, la regina dei primi piatti: la salsa di pomodoro è un classico delle nostra tradizione culinaria, gustata ed amata in tutto il mondo! Preparare la salsa di pomodoro in casa è molto semplice ma come tutte le ricette della tradizione ha bisogno di qualche accortezza per non sbagliare. Pomodori San marzano, olio extravergine di oliva e basilico fresco profumato: la salsa di pomodoro si prepara durante i mesi estivi proprio come fanno ancora oggi le nostre nonne e, se conservata bene, può essere gustata ed utilizzata tutto l'anno. Scegliete i pomodori giusti, allacciate i grembiuli e seguite i nostri consigli!

Come si fa una salsa di pomodoro

Scegliere bene i pomodori

Per una salsa perfetta ci vogliono i pomodori giusti: i pomodori San Marzano sono senza dubbio i migliori, succosi e saporiti al punto giusto, devono essere maturi ma allo stesso tempo sodi al tatto. E' importante che i pomodori siano freschi, intatti, profumati e che si presentino senza nessuna ammaccatura in superfice: non preoccupatevi, quelli scartati possono essere comunque utilizzati per una fresca insalata di pomodori o per condire una fresa fresca. In alternativa ai pomodori San Marzano, potete preparare un'ottima salsa anche con i pomodorini piccadilly oppure datterini.

In che periodo dell'anno?

La tradizione non prevede errori: la salsa di pomodoro si prepara nel periodo che va tra la fine del mese di luglio e l'inizio di agosto. In questo periodo infatti, nonostante il caldo estivo, i pomodori raggiungono il picco del loro ciclo di maturazione e sono perfetti per essere utilizzati per preparare la salsa che conserverete tutto l'anno. Preparare la salsa di pomodoro è anche un'occasione per trascorrere la giornata insieme ai vostri amici e parenti: più siamo, più salsa prepariamo!

Avere pazienza

Preparare la salsa di pomodoro non è difficile ma necessita di un pò di tempo e pazienza: dopo aver pulito i pomodori, riponeteli in un pentola capiente, ricopriteli di acqua e fateli sbollentare per qualche minuto fino a quando risulteranno morbidi. Con un passaverdure eliminate le bucce ricavando solo la polpa dei pomodori; a questo punto se la polpa dovesse essere troppo liquida fatela restringere in pentola cuocendola a fiamma dolce per qualche minuto, se invece la polpa è densa la punto giusto sistematela nei vasetti sterilizzati aiutandovi con un imbuto, aggiungete un pizzico di sale e qualche foglia di basilico fresco, chiudete ermeticamente e fateli bollire in una grande pentola ricoperti per 2/3 di acqua. Dopo 30 minuti, spegnete il fuoco e fate raffreddare i vasetti nella stessa acqua.

Come condire la salsa di pomodoro

Una buona salsa di pomodoro è una salsa semplice: in ogni vasetto va aggiunta qualche fogliolina di basilico fresco e nulla più! In questo modo la salsa di pomodoro si conserverà più facilmente e per più tempo senza correre il rischio di inacidirsi. Una salsa semplice è anche una salsa più facile e versatile da usare per le vostre ricette!

Sterilizzare bene i vasetti

Non vorrete correre il rischio di rovinare la vostra salsa di pomodoro per una conservazione fatta male vero? Sterilizzare i vasetti è di fondamentale importanza: accertatevi che i vasetti siano integri, senza crepe o scheggiature e che i tappi siano nuovi e con le guarnizioni intatte. Lavate i vasetti con acqua fredda corrente ed asciugateli, sistemateli in una pentola dai bordi alti foderata con un canovaccio di cotono pulito con l'apertura rivolta verso l'alto. Tra un barattolo e l'altro sistemate dei canovacci così da non farli urtare, riempite la pentola con acqua fredda e lasciate bollire per 30 minuti aggiungendo i coperchi dopo 20 minuti. Trascorso il tempo necessario, lasciate raffreddare i barattoli nella stessa acqua e fateli scolare a testa in giù appoggiati su un canovaccio pulito.