ingredienti
  • Acqua 100 ml • 79 kcal
  • Maizena (amido di mais) 1/2 cucchiaino • 338 kcal
  • Concentrato di pomodoro 2 cucchiaini
  • Aceto di riso 45 ml • 10 kcal
  • Zucchero 35 gr • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La salsa agrodolce è la salsa tipica della cucina cinese, ottima per accompagnare i vostri deliziosi piatti orientali, come i gamberi o il pollo in salsa agrodolce, oppure gli amatissimi involtini primavera. Semplice e veloce da preparare, la ricetta originale della salsa agrodolce fatta in casa stupirà tutti i vostri ospiti.

Come preparare la salsa agrodolce

Mescolate la maizena all’acqua fredda (1), fino a che non si sarà completamente sciolta. Ora versate l’acqua in un pentolino antiaderente, aggiungete il concentrato di pomodoro, l’aceto, lo zucchero e un pizzico di sale (2). Accendete il fuoco e lasciate andare fino a che la salsa non inizierà ad addensarsi. Trasferite subito la salsa in un recipiente freddo (3). La salsa non deve essere né troppo liquida, né troppo densa. Quindi trovate la vostra via di mezzo. Se quando assaggiate la salsa vi sembra che ci sia troppo aceto, bilanciate con una aggiunta di zucchero, e viceversa.

Per rendere piccante la salsa agrodolce, potete aggiungere del peperoncino: lavate e tagliate finemente mezzo peperoncino, eliminate i semi interni che contengono troppa capseicina, e mettete il peperoncino prima di accendere il fuoco, nel pentolino.

Origini della salsa agrodolce

La salsa agrodolce è nata nella millenaria cucina cinese. In seguito è stata esportata dagli arabi ed è arrivate nelle nostre cucine. La salsa agrodolce ha un costo estremamente basso, infatti durante la grande rivoluzione culturale, il partito la distribuiva in grandi quantità al popolo. Essendo una salsa popolare è soggetta a modifiche a seconda della regione di provenienza, infatti alcuni usano il miele al posto dello zucchero, chiodi di garofano o zenzero. Alcuni, al posto del pomodoro utlizzano il ketchup che è già di suo agrodolce.

Varianti

Salsa agrodolce giapponese

La salsa agrodolce giapponese è leggermente diversa da quella cinese, è sicuramente più dolce. In un pentolino antiaderente, mettete un filo di olio di semi e ½ scalogno tritato finemente a soffriggere. Aggiungete una punta di zenzero fresco e 4 cucchiai di ketchup. Lasciate andare per qualche minuto ed unite due cucchiai di zucchero e due cucchiai di aceto di riso. Una salsa particolarmente speziata e saporita.

Salsa agrodolce messicana

Nella cucina messicana si usano diverse salse per accompagnare sia la carne che il pesce oppure i più famosi nachos. Prepariamo la loro salsa al pomodoro agrodolce in pochissimi passaggi e soprattutto senza accendere i fornelli. In una ciotola mettete 250 ml di polpa di pomodoro e conditela con un pizzico di sale e pepe. Un cucchiaino di tabasco, uno di aceto e uno di zucchero. Ora tritate finemente un quarto di cipolla e aggiungete un cucchiaino alla vostra salsa. Aggiungete un filo d’olio e mezzo cucchiaino di lime o di limone. La salsa è pronta per essere servita!

Gamberi in salsa agrodolce

La salsa in agrodolce nella nostra cucina è utilizzata cotta mentre in cina si utilizza a crudo sugli ingredienti, per esempio, preparano un’insalata fresca con cetrioli, pomodori, cipolle e ananas. Ora vediamo insieme come preparare alcune delle ricette più famose con la salsa agrodolce.

gamberi

I gamberi in salsa agrodolce sono uno dei piatti cinesi più amati e consumati in Italia, perché non provare a prepararli a casa vostra?

La ricetta è molto più semplice e veloce di quanto si pensi, grazie ai tempi brevi di cottura dei gamberi. In una padella antiaderente mettete tre cucchiai di olio di semi e uno spicchio d’aglio, lasciate soffriggere per qualche minuto. Unite i gamberi, precedentemente sgusciati, e scottateli da entrambi i lati. Aggiungete qualche cucchiaio di salsa agrodolce e spolverate con semi di sesamo. Il piatto è pronto. Potete accompagnare i gamberi con un piatto di noodles o di riso al vapore.

Maiale in agrodolce

Un altro delizioso piatto da preparare con la salsa agrodolce è il maiale.

Tagliate a dadini 5 etti di lonza di maiale ed infarinatela. In una padella scaldate un filo d’olio di semi con una cipolla tagliata grossolanamente. Unite al soffritto un peperone rosso tagliato a listarelle corte. Lasciate cuocere per circa 20 minuti. Se gli ingredienti rischiano di bruciare aggiungete un filo d’acqua e lasciate che si asciughi. Quando i peperoni sono cotti e l’eventuale acqua che avete aggiunto si è asciugata alzate leggermente la fiamma e aggiungete il maiale infarinato. Lasciate dorare il maiale da entrambi i lati. Adesso aggiungete due o tre cucchiai di salsa agrodolce e lasciate cuocere per qualche minuto ancora, a seconda dello spessore della carne. Aggiungete uno o due cucchiai di soia ed il piatto è pronto. Accompagnate il maiale in agrodolce con il riso pilaf, il successo è assicurato.