ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto alla zucca è un primo piatto dal gusto delicato e particolare, ideale per l'autunno. La ricetta nasce povera perché viene realizzata con ingredienti semplici ed economici come riso, zucca, brodo vegetale, e può essere arricchita con formaggi, speck o spezie. Per la preparazione del risotto si segue un procedimento ben preciso che prevede la tostatura del riso, per mantenere la cottura. Questa si realizza aggiungendo man mano il brodo vegetale, fino ad arrivare alla mantecatura, con l'aggiunta di parmigiano grattugiato per esaltarne il sapore.

Come preparare il risotto alla zucca.

Tagliate la cipolla in modo grossolano e mettetela in padella a soffriggere con un filo d’olio (1). Sbucciate e tagliate la vostra zucca (2). Aggiungetela alla cipolla e coprite con due o tre mestolate di brodo vegetale, in modo da coprirla completamente. Chiudete con il coperchio fino a che non sarà cotta (3).

Mettete in una padella antiaderente il riso a tostare, quando la zucca è cotta, e lasciatelo andare per circa 3 minuti (4). Versate sul riso il vino bianco e fate sfumare. (5) Aggiungete il riso alla zucca e coprite con abbondante brodo vegetale (6), aggiustate di sale e lasciate andare. Quando il brodo è stato assorbito, assaggiate per capire il livello di cottura e, se necessario, aggiungete altro brodo. A fine cottura unite il rosmarino tritato finemente, una noce di burro e il parmigiano grattugiato. Mescolate e tappate nuovamente il riso per qualche minuto in modo che si possa mantecare alla perfezione.

Varianti.

Il risotto alla zucca può essere presentato anche in maniera diversa sostituendo il riso con l'orzo, che ha una consistenza più carnosa. Oppure potrete esaltare la sua dolcezza con ingredienti sapidi come lo speck, gli amaretti, la salsiccia o il gorgonzola. Aggiungeteli in base alla cottura dell’ingrediente scelto: ad esempio, il gorgonzola può essere aggiunto a fine cottura, la salsiccia, invece, deve cuocere.

La zucca, inoltre, può essere abbinata a del pesce o a crostacei come i gamberoni. Aggiungeteli quando la cottura del risotto è praticamente ultimata. In questo modo i gamberoni si cuociono ma la carne rimane compatta.

Consigli.

Invece dell'olio d'oliva potete utilizzare il burro per far soffriggere la cipolla, ingrediente molto utilizzato nel nord Italia, area geografica a cui il piatto appartiene.

Preferite la cipolla ramata a quella bianca oppure, in sostituzione, utilizzate il porro o lo scalogno.

Per rendere speziato il vostro risotto alla zucca potete aggiungere un po' di cannella o di zenzero: la vostra pietanza sarà più aromatica.

Se vi è avanzato del risotto, invece di scaldarlo al microonde, potete preparare il riso al salto, che è una specialità milanese. In una padella antiaderente versate un filo d’olio, mettete il riso freddo e formate una specie di tortino cercando di compattarlo con un cucchiaio. Lasciate cuocere a fuoco basso almeno 40 minuti per lato, comunque fino a doratura. Un modo delizioso per consumare il riso avanzato.

Che vino abbinare?

Il vino da abbinare al risotto alla zucca, che è un piatto tipicamente autunnale, deve essere strutturato quindi un rosso è perfetto. Potete servire quindi un  Cabernet Franc, un Cabernet Sauvignon o un Merlot. Il gusto deciso del vino contrasterà la delicatezza della zucca senza coprirla.

Che secondo abbinare al risotto di zucca?

Al risotto alla zucca può essere abbinato un secondo di carne bianca oppure delle polpettine di tonno e patate.