ingredienti
  • Riso carnaroli 320 gr
  • Barolo 300 ml
  • Brodo di carne 700 ml • 7 kcal
  • Burro 50 gr • 750 kcal
  • Cipollotto 1
  • Parmigiano grattugiato 50 gr • 374 kcal
  • Sale marino q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto al Barolo è una ricetta che appartiene alla cultura e alla tradizione culinaria piemontese, un primo piatto dal gusto deciso a base di uno dei vini più pregiati delle Langhe, il Barolo, con il suo sapore robusto e asciutto è ideale sia da bere per accompagnare piatti di carne, ma anche per preparare un risotto che ne esalti le qualità aromatiche. Si tratta di una pietanza davvero semplice da preparare: vi basterà rosolare il cipollotto, o la cipolla, nel burro, far tostare il riso, versare poi il vino e man mano il brodo di carne e infine, il parmigiano grattugiato, fino a realizzare un risotto cremoso e profumato che conquisterà i vostri ospiti.

Come preparare il risotto al barolo.

Per cominciare preparate il brodo di carne che vi occorrerà per cuocere il riso. Tritate il cipollotto,(1) fate sciogliere il burro in una padella e, quando sarà completamente fuso, unite il cipollotto e rosolatelo a fuoco lento per circa cinque minuti. Aggiungete il riso e tostatelo per qualche minuto mescolando di continuo. Aggiungete poi il Barolo e, quando sarà evaporato quasi del tutto, unite man mano il brodo e mescolate per evitare che si attacchi.(2) Aggiungete altro mestolo di brodo ogni volta che quello precedente è stato assorbito e cuocete per circa 15 minuti. Aggiungete il sale quasi a fine cottura. Infine mantencate con un po' di burro e il parmigiano grattugiato, fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Il vostro risotto al Barolo è pronto per essere impiattato e servito.(3)

Consigli.

Potete profumare il vostro risotto al Barolo aggiungendo in fase di mantencatura qualche foglia di alloro, di timo o di maggiorana, che potrete utilizzare anche per decorare il piatto.

Al posto del parmigiano potete utilizzare il Caltelmagno grattugiato, un formaggio piemontese a pasta semidura che ben si abbina con il Barolo.

Se in casa non avete il Barolo potete utilizzare anche un altro vino rosso che dovrà essere però corposo. Ovviamente il sapore sarà diverso, ma ugualmente gustoso.

Per rendere più gustoso e ricco il vostro risotto al Barolo potete aggiungere del formaggio morbido come il Bra o il Taleggio.

Come conservare il risotto al barolo.

Potete conservare il risotto al Barolo in frigo per 2 giorni al massimo in un contenitore con chiusura ermetica.