ingredienti
  • Raclette 200 gr a fette
  • Patate 700 gr • 661 kcal
  • Prosciutto crudo 8 fette
  • Prosciutto cotto 8 fette • 215 kcal
  • Salame 8 fette • 359 kcal
  • Cetriolini sott’aceto 8
  • Cipolline sott’aceto 8
  • Funghi champignon 150 gr • 21 kcal
  • Pane 8 fette di medio spessore • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La raclette è una ricetta tipica del canton Vallese che si preparara con l'omonimo formaggio svizzero a pasta semi dura, che si fonde senza bruciarsi, accompagnato di solito con patate al cartoccio. Questo delizioso formaggio dall'odore intenso, ma dal gusto delicato, si produce anche in Francia, Canada e Australia. Per la preparazione della ricetta il formaggio viene scaldato in un particolare grill elettrico a basso voltaggio, tramite dei padellini che vengono riempiti con raclette e altri ingredienti: affettati misti, verdure, sottaceti. In cima ha una piastra antiaderente su cui si scaldano gli ingredienti da servire direttamente in tavola. In alternativa potete utilizzare la normale piastra: bisognerà fondere la raclette e servirla subito con i condimenti, prima che si rapprenda. La raclette è la preparazione ideale per una cena originale e gustosa in famiglia o con gli amici, da servire come antipasto, secondo o come piatto unico.

Storia e origini della raclette

La raclette ha origini molto antiche: viene infatti menzionato già in alcuni scritti medievali, dove se ne parla come un pasto molto nutriente e saporito, che veniva consumato dai pastori svizzeri durante la transumanza. I pastori erano infatti abituati a sciogliere la raclette sul fuoco, veniva poi raschiato con un coltello e consumato poi sulle fette di pane: il termine "raclette" deriva dal francese "racler" che significa "raschiare".

Come preparare la raclette

Pulite le patate e avvolgetele con tutta la buccia, nella carta stagnola: utilizzatele più o meno della stessa dimensione per una cottura uniforme. Cuocetele in forno già caldo a 200° per circa 45 minuti. Cominciate a tagliare il pane a fette, mondate, tagliate anche gli champignon e teneteli da parte. Preparate il piatto con gli affettati da mettere a centrotavola, quindi prosciutto cotto, prosciutto crudo e salame, da guarnire con i cetriolini e le cipolline sott'aceto. Non appena le patate saranno pronte, tiratele fuori dal forno e posizionatele in un piatto da portata tagliate a metà, nel senso della lunghezza. Portate tutto in tavola, ora accendete la macchina per la raclette e utilizzate la piastra superiore per grigliare i funghi e scaldare le fette di pane. Sistemate poi nelle apposite palettine le fette di formaggio e sistematele nella parte inferiore per fondere la raclette. Non appena il formaggio sarà fuso consumatelo ben caldo versadolo sulle patate e gustandolo con i salumi e le verdure.

Consigli

Se preferite potete insaporire le patate con un po' di sale e di olio extravergine d'oliva.

Per l'accompagnamento potete scegliere i salumi che preferite come pancetta, mortadella, ma anche salsiccia o wurstel, in base ai vostri gusti personali. Lo stesso vale per le vedure di accompagnamento, oltre ai funghi e ai cetriolini e le cipolline sott'aceto, potete servire rucola, cavolfiore o cimette di broccolo sbollentati, peperoni crudi, pomodorini freschi o secchi, olive in salamoia, zucchine grigliate.

Accompagnate la vostra raclette con un vino bianco: preferitelo a quello rosso in quanto aiuta a sgrassare il palato. Tradizionalmente la raclette si serve anche con latte e tè caldo: il tè favorirebbe la digestione.

Per rendere più ricca la ricetta potete preparare anche degli spiedini di carne e di verdure da grigliare sulla piastra superiore con i funghi e le fette di pane.