ingredienti
  • Polpo 1 Kg • 79 kcal
  • Limone 1 • 15 kcal
  • Prezzemolo 1 ciuffetto • 79 kcal
  • Pepe nero in grani 1 cucchiaio
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il polpo bollito, o polpo lesso, è la cottura di base per la preparazione del polpo, che può essere poi tagliato e condito semplicemente con olio, prezzemolo e limone, oppure utilizzato per la preparazione di diverse pietanze. Per una cottura perfetta del polpo bisogna seguire delle semplici e precise indicazioni: la preparazione è lunga, e bisogna prestare attenzione in tutte le fasi, per ottenere un polpo tenero e saporito pronto per le vostre preparazioni.

Come preparare il polpo bollito

Riempite una pentola alta con acqua, aggiungete il limone tagliato in pezzi, il pepe nero in grani schiacciato e il prezzemolo e portate a bollore. Nel frattempo pulite il polpo:(1) lavatelo bene sotto acqua corrente, eliminate gli occhi, le viscere contenute nella sacca e il becco. Non appena l'acqua bolle calate il polpo tenedolo per la testa e alzatelo e calatelo velocemente due o tre volte per far arricciare i tentacoli. Coprite ora la pentola con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa: l'acqua dovrà sobbollire, e non bollire per tutto il tempo della cottura. Ci vorranno circa 40 minuti.(2) Trascorso il tempo necessario alla cottura, sollevate il polpo con una pinza, e infilzatelo con i rebbi di una forchetta alla base della testa: se entra facilmente allora il polpo è ben cotto. Se la carne risultasse ancora dura fate cuocere per altri 10 minuti. Spegnate poi il fuoco e lasciate raffreddare il polpo nell'acqua di cottura per almeno mezz'ora. Una volta pronto tiratelo su dall'acqua, utilizzate un canovaccio pulito per eliminare la pelle, soprattuto quella della testa che di solito è un po' dura. Ora potete utilizzare il polpo per le vostre preparazioni.(3)

Consigli

Chi preferisce potrà bollire l'acqua con carote, sedano e cipolla, e poi procedere per la cottura come da ricetta.

Rispettare i tempi di cottura è importante per ottenere un polpo morbido: un polpo di 500 gr dovrà cuocere per circa 20 minuti, un polpo di 1 Kg 40 minuti e così via.

Quando acquistate il polpo, accertatevi di comprare un buon prodotto: la carne dovrà avere una consistenza soda e non molliccia, i polpi veraci dovranno poi avere un colore intenso e non sbiadito, inoltre fate caso ai tentacoli: se sono arricciati significa che il polpo è vecchio oppure è decongelato, quello fresco ha i tentacoli distesi.

Se non dovete preparare subito il polpo, potete congelarlo per 1-2 giorni prima di consumarlo: le basse temperature aiutano a "frollare" la carne rendendola più tenera e predisposta alla cottura.

Lasciate sempre raffreddare il polpo nella sua acqua di cottura: in questo modo resterà tenero.

Una volta bollito il polpo potete decidere di preparare una fresca e deliziosa insalata di polpo, oppure un antipasto raffinato e scenografico come il carpaccio di polpo, ideale per stupire i vostri ospiti.

Il polpo deve essere lasciato raffreddare nella sua acqua di cottura perché in questo modo rimarrà morbido.

Come conservare il polpo bollito

Una volta bollito il polpo può essere conservato in frigo coperto per 2 giorni.