ingredienti
  • Per il polpettone (50 minuti)
  • Carni rosse (macinato) 250g
  • Carni bianche (macinato) 250g
  • Uova 2 • 21 kcal
  • Parmigiano grattugiato q.b. • 21 kcal
  • Pane (mollica) q.b. • 79 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Prezzemolo 1 ciuffo • 79 kcal
  • Per il ripieno (5 minuti)
  • Scamorza 120g
  • Prosciutto cotto 80g • 21 kcal
  • Burro q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il polpettone al forno è un secondo che può essere cucinato sia con la carne che con le verdure in versione vegetariana. È un classico presente in tutte le tavole d’Italia ed è amatissimo dagli americani che lo chiamano Meatloaf. Quante versioni esistono? Tantissime! In bianco o al sugo, in crosta o semplice, tutte da riempire con tantissimi ingredienti, anche svuota frigo. Ricordate di servirlo con un contorno di patate al forno se volete gustarlo al meglio.

Come preparare il polpettone

Per preparare il polpettone classico con carne, mettere in una ciotola la mollica di pane, precedente ammorbidita in un po’ di latte e poi strizzata, la carne macinata, le uova, il parmigiano grattugiato, prezzemolo tritato, sale e pepe (1). Mischiare il tutto e creare un composto omogeneo. Stenderlo sulla carta da forno in maniera uniforme (2) e aggiungere a strati gli ingredienti, nel nostro caso, prima la scamorza (3), e dopo prosciutto cotto.

Cottura

Procedere quindi ad arrotolare il tutto con l’aiuto della carta da forno (4). Una volta fatto, chiudere le estremità e compattare tutta la superficie e le parti irregolari. Inserirlo in una teglia da forno, aggiungendo qualche pezzettino di burro (5) e coprendolo interamente con la carta da forno (6). Infornarlo a 180° per 30 minuti. Dopodiché aprire la carta da forno – in modo tale che la superficie possa diventare più croccante – e rimettere in forno per altri 20 minuti.

Varianti del Polpettone al forno

Il polpettone, partendo dalla base di preparazione di questa ricetta, può essere cotto nei seguenti modi:

  • Lesso: in padella (per un’ora) o in pentola a pressione (per 30 minuti) si può cuocere avvolto nella carta stagnola immerso nel brodo, o direttamente in umido senza la carta stagnola.
  • In crosta: dopo aver cotto, come da ricetta, il polpettone al forno per i primi 30 minuti, tirarlo fuori e lasciarlo intiepidire. Avvolgerlo nella sua interezza in uno strato di pasta sfoglia e cuocerlo nuovamente in forno per altri 20/25 minuti.
  • Polpettone al sugo: in pentola, prima sfumato con il vino e poi coperto da una passata di pomodori e cotto a fuoco basso per un’ora.
  • Al Microonde: per una cottura veloce in soli 10/13 minuti, selezionare la massima potenza e inserire il polpettone in una teglia con un filo d’olio.
  • Al vapore: cuocere il polpettone in una vaporiera classica o con il Varoma del Bimby a velocità 1 per 40 minuti. Questa tipo di cottura light, rende il polpettone poco grasso, soprattutto nella varianti vegetariane senza uova.
  • Senza glutine: è possibile prepararlo in questo modo se affetti da celiachia o da intolleranze alimentari.

Sapori e combinazioni

Il polpettone può essere anche preparato impastando la carne macinata con le patate lesse schiacciate, il parmigiano, l'aglio tritato e un uovo sbattuto. Una volta compattato, il polpettone può essere ricoperto e avvolto con fette di pancetta. Al centro, potete anche inserire delle fette di mozzarella.

Mischiando o sostituendo la carne con le verdure, il polpettone può essere molto delizioso soprattutto se con patate lesse come ripieno con sedano e zucchine tagliate a dadini. Stesso discorso con il tonno in scatola sgocciolato, che aggiunto alle patate lesse, è un ottimo sostituto della carne e può essere servito anche freddo. Partendo quindi dalle basi di carne, di patate, di tonno, e anche di pollo, possiamo farcire l’interno con tantissimi ingredienti utilizzabili anche come contorno: fagiolini, melanzane, uova, funghi, spinaci, zucchine, carciofi, e diversi tipi di formaggi a fette o a pezzettini. Nelle versioni vegetariane al posto della carne inserite a scelta: i ceci, le lenticchie, la zucca o le patate con i fagiolini, come nella versione genovese.

Consigli

Per evitare che il polpettone al forno si apra spaccandosi al centro, ricordarsi di tenerlo – durante la prima parte della cottura – avvolto nella carta forno per evitare che si secchi. Se il vostro polpettone si è irrimediabilmente aperto, 5 minuti prima della fine della cottura, inserite nell’apertura alcune fette di scamorza e rimettete il polpettone nel forno, in questo modo la parte aperta sarà “riparata” dal formaggio fuso. Per avere un polpettone morbido si consiglia di utilizzare un macinato di carne bianca (ad esempio di maiale), mischiato a quello di bovino. Se avete qualche avanzo di polpettone in frigo, potete riciclarlo riscaldandolo in padella con un filo d’olio, o addirittura farlo in crosta per dargli una nuova vita. Il polpettone si può congelare già cotto in un contenitore apposito, ricordandosi di farlo raffreddare prima del congelamento.

ricetta polpettone