ingredienti
  • Petto di pollo 500 g • 750 kcal
  • Olio d'oliva q.b. • 901 kcal
  • Zenzero 2 cm di radice fresca • 80 kcal
  • Cipolla bianca 1 • 661 kcal
  • Aglio 1 • 79 kcal
  • Salsa di soia 100 ml • 750 kcal
  • Brodo di carne 100 ml (meglio se di pollo) • 43 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pollo alle mandorle è un secondo piatto della cucina cinese in cui piccoli pezzi di pollo morbidissimi sono avvolti in una salsa cremosa, caratterizzata da un gustoso mix di salsa di soia, zenzero e mandorle, cotti nel wok.
Il pollo alle mandorle è l'ideale per una cena con gli amici, anche in piedi, servito da solo o con riso basmati.

Come preparare il pollo alle mandorle

Pelate lo zenzero (1) e tagliatelo a cubetti molto piccoli (2), sbucciate e affettate la cipolla (3) e l'aglio.

Ripulite i petti di pollo da eventuali cartilagini e ossa, tagliateli a cubetti (4), infarinateli (5) e togliete l'eccesso di farina passandoli a setaccio (6). In una padella antiaderente o in una wok, aggiungete l'olio, scaldatelo a fiamma bassa, e unite lo zenzero (7), la cipolla affettata (8) ed infine l'aglio (9).

In un pentolino o al forno, mettete a tostare le mandorle. Quando la cipolla risulterà imbiondita, aggiungete il pollo (10) e lasciatelo rosolare. Sfumate con la salsa d soia (11), aggiungete un bicchiere di brodo di pollo e per ultime unite le mandorle precedentemente tostate. Lasciate cuocere per qualche altro minuto a fuoco lento mescolando spesso. 

Cottura

Tradizionalmente, il pollo alle mandorle si cuoce nel wok, il tegame utilizzato in Cina e, da qualche anno, reperibile anche in Italia. La sua particolarità è di cuocere uniformemente gli alimenti, garantendo il mantenimento della temperatura e facendo sì che non serva aggiungere grassi in eccesso per aiutare la cottura.

Come accompagnare il pollo alle mandorle

Il pollo alle mandorle potrebbe essere consumato da solo o servito con del riso in bianco ma l’ideale, in questo caso, sarebbe il basmati come nella più classica delle tradizioni.

Per rendere ancora più goloso il piatto servito col riso, non fate restringere eccessivamente la salsa che si viene a creare durante la preparazione. Nel caso voleste ottenerne di più, vi basterà aumentare la quantità di salsa di soia (che non sia quella salata però) e acqua calda.

Varianti

Se non amate lo zenzero, potrete comunque sostituirlo utilizzando il limone o il cardamomo. Per una nota più particolare e una salsa più caramellata, potrete optare per l’aggiunta di un cucchiaio di miele, preferibilmente quello di castagne perché non molto dolce o, in alternativa, quello di acacia. Evitate, però, il millefiori che risulterebbe esageratamente dolce. Per completare il piatto, poi, potreste aggiungere un po’ d’erba cipollina o, ancora, semi di sesamo tostati.

Sostituite la salsa di soia con il mosto cotto o, in minor quantità, con della colatura di alici diluita nel brodo di pollo o vegetale (1 cucchiaio di colatura ogni 3 cucchiai di acqua).

Come conservare il pollo alle mandorle

Il pollo alle mandorle può essere conservato in frigorifero sino a due giorni se riposto in contenitori con chiusura ermetica e può essere congelato per non più di un mese.