ingredienti
  • Farina per polenta taragna 500 gr
  • Burro 50 gr • 750 kcal
  • Acqua 2 l • 21 kcal
  • Fontina 250 gr • 470 kcal
  • Olio extravergine di oliva 2 cucchiai • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La polenta taragna è un piatto tipico della Valtellina a base di farina di grano saraceno e granturco, olio, burro e formaggio. Il termine "taragna" deriva da "tarai", che è il bastone per girare la polenta, per evitare di attaccarla sul fondo.

Riempite una pentola capiente e dal fondo spesso di acqua. Aggiungete l'olio extravergine d'oliva e portate ad ebollizione (1). Tagliate il formaggio a listarelle e poi in cubetti e mettete da parte (2). Fate lo stesso con il burro lasciandolo prima ammorbidire per qualche minuto a temperatura ambiente (3).

Una volta che l'acqua avrà raggiunto il punto di ebollizione iniziate a versare a pioggia la farina per la polenta taragna e mescolate energicamente con una frusta portando la fiamma al minimo (4). Cuocete per circa cinque minuti finché il composto non inizierà a staccarsi dalle pareti della pentola. Aggiungete il burro ammorbidito e continuate a mescolare (5). Una volta che il burro si sarà completamente sciolto aggiungete il formaggio e continuate a mescolare fuori dal fuoco con la frusta finché il formaggio non si sarà completamente amalgamato (6). Servite la polenta taragna ancora fumante accompagnandola dalla luganega.

Varianti

Come ogni ricetta tradizionale delle nostre regioni, anche la polenta taragna nasconde qualche piccolo segreto: l'uso del formaggio, infatti, può variare, andando dal bitto fino ad arrivare alla fontina. Può essere, inoltre, servito da solo come piatto unico o per accompagnare piatti di carne, generalmente salsiccia, costine di maiale arrostite o stufati.

Consigli di preparazione

Preparare la polenta taragna è davvero semplice ed estremamente veloce, basterà quindi seguire solo qualche piccolo accorgimento per ottenere un risultato perfetto ad ogni preparazione:

  • Lasciate ammorbidire appena il burro fuori dal frigorifero prima di aggiungerlo alla preparazione in modo che questo non sia eccessivamente freddo e si sciolga facilmente evitando quindi di cuocere eccessivamente la polenta.
  • Sempre per lo stesso motivo quindi tagliate il burro in piccoli pezzi per favorirvi nell'incorporarlo all'interno della ricetta.
  • Tagliate sia il burro che il formaggio in cubetti delle stesse dimensioni in modo che si sciolgano uniformementte.
  • Continuate sempre a mescolare con la frusta in modo da rendere cremosa la polenta ed evitare che questa si bruci sul fondo o vengano a formarsi dei grumi
  • Servite la polenta calda per mantenere la classica consistenza fluida.

Conservazione

Potete conservare la polenta taragna per circa 2 o 3 giorni facendola raffreddare completamente, quindi avvolgendola in un canovaccio pulito o tra due piatti e sigillando con pellicola, quindi ponendo il tutto ad una temperatura di circa 8-10°C