ingredienti
  • Riso per sushi o riso a chicco corto 320g • 500 kcal
  • Salmone fresco 220g • 170 kcal
  • Avocado 2 • 231 kcal
  • Alga wakame 150g • 188 kcal
  • Mango 1
  • Ravanello 2
  • Cipollotto 1
  • Salsa di soia q.b • 750 kcal
  • Semi di sesamo q.b • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La pokè bowl è un piatto tipico della tradizione Hawaiana a base di riso bianco, pesce crudo – tonno o salmone- marinato, alghe, avocado e verdure: un'insalatona servita come antipasto che può diventare facilmente un piatto unico genuino e salutare. Nelle poké bowl, che possono essere preparate in diversi modi in base alle proprie preferenze, ci sono tutti gli elementi per un pasto completo e allo stesso tempo leggero e nutriente: carboidrati, proteine e vitamine. Si tratta di un piatto ricco di sapori e colori che si propone per diventare un classico sia per chi per ha poco tempo per una pausa pranzo in ufficio e sia per chi predilige cene fresche e pronte in pochi minuti. La ricette di culture e tradizioni diverse sono ormai diventate protagoniste anche delle nostre abitudini alimentari: oggi vi spieghiamo come fare una pokè bowl perfetta, con qualche consiglio per renderla unica!

Come preparare la pokè bowl

Dedicatevi alla pulizia e alla cottura del riso: ponetelo in un colino a maglie strette e sciacquatelo ripetutamente fino a quando l'acqua che ne uscirà non risulterà trasparente (1). Versatelo in una casseruola antiaderente dai bordi alti, unite lo stesso quantitativo di acqua e portate a bollore (2). Abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e cuocete per circa 10/12 minuti senza mai mescolare (3). Spegnete, fate riposare per 5 minuti e sgranatelo delicatamente con una forchetta.

Tagliate il salmone a cubetti, mettetelo in una ciotola, unite la salsa di soia, i semi di sesamo e mezzo cipollotto tritato finemente mescolate e fate riposare la marinatura per 30 minuti (4). Nel frattempo pulite e tagliate l'avocado (5) e il mango e tagliateli a striscioline oppure a cubetti (6).

Pulite e asciugate con un foglio di carta assorbente gli spinacini (7). Tagliate il ravanello a fettine sottili con l'aiuto di una lamella (8). A questo punto potete comporre le vostre poké bowl: sistemate il riso sul fondo delle vostre scodelle, aggiungete gli altri ingredienti tenendoli separati gli uni dagli altri, condite con un filo di salsa di soia o di olio evo e servite (9)!

Consigli

Quella che vi abbiamo proposto oggi è naturalmente una ricetta base della pokè bowl che potete arricchire come più vi piace: in alternativa al salmone potete ad esempio utilizzare del tonno (otterrete così una Aku poke), purché sia sempre freschissimo; all'avocado potete aggiungere dei cetrioli sbucciati e tagliati a lamelle, degli spinacini freschi oppure delle carote tagliate a julienne.

Molto amata è la versione agro dolce della pokè bowl in cui viene aggiunta anche della frutta: i lamponi, ad esempio, ci stanno proprio bene!

La pokè bowl più che un piatto è una filosofia: tanti ingredienti insieme in un piatto equilibrato e salutare; per questo motivo potete sbizzarrirvi con la fantasia. Sostituite il riso per sushi con del croccante riso venere o perché no con del cous cous!

Conservazione

Si consiglia di consumare le pokè bowl appena preparate ed evitare la conservazione.