I pizzoccheri sono un piatto simbolo della cucina valtellinese: la loro forma ricorda i maltagliati o le tagliatelle, ma sono più spessi e più corti. Si tratta di un tipologia di pasta preparata con farina di grano saraceno, farina di grano tenero, acqua tiepida e sale: il grano saraceno conferisce all'impasto un colore più bruno, inoltre sono ricchi di fibre. La ricetta più conosciuta è quella dei pizzoccheri alla valtellinese, realizzati con un condimento a base di verza, patate e formaggio Casera. Ci sono però diversi modi per condire i pizzoccheri, per realizzare pietanze invernali o estive, con l'aggiunta di legumi, verdure di stagione o ingredienti mediterranei.

Il nome "pizzocchero", per alcuni, deriva dal longobardo bizzo, cioè boccone. Per altri invece potrebbe significare "pezzetto", da pit o piz, oppure potrebbe derivare da "pinzare", nel significato di schiacciare, riferendosi alla forma schiacciata dei pizzoccheri. Ecco allora 5 modi per condire i pizzoccheri.

1.Pizzoccheri alla valtellinese

I pizzoccheri alla valtellinese sono un primo piatto tipico della Valtellina a base di pizzoccheri, patate, verza, che noi abbiamo sostituito con la bietola, e formaggio Casera, tipico del posto. Per la preparazione bisognerà bollire le patate già sbucciate e tagliarle poi a fette. Bollite la bietola con acqua salata. Nella stessa pentola con la bietola cuocete i pizzoccheri, unite poi anche le patate, fate sgocciolare e mettete il tutto in una teglia, alternando il mix di pasta, bietole e patate con il formaggio tagliato a listarelle e il parmigiano grattugiato. Infine aggiungete il burro caldo sciolto in padella con uno spicchio d'aglio e servite.

2.Pizzoccheri con zucchine e speck

I pizzoccheri zucchine e speck è una pietanza semplice e gustosa, ideale per l'estate, che si prepara in pochi minuti. Per 2 persone fate cuocere 320 gr di pizzoccheri in abbondante acqua salata per circa 10 minuti. Lavate 400 ge di zucchine, tagliatele a listarelle e aggiungetele nell'acqua per circa 2 minuti. Scolate i pizzoccheri e le zucchine, saltateli in padella con un filo d'olio evo, o con una noce di burro, e uno spicchio d'aglio. Unite lo speck a pezzetti, qualche tocchetto di formaggio morbido e servite con una spolverata di prezzemolo fresco.

3.Pizzoccheri fagiolini e salvia

I pizzoccheri fagiolini e salvia sono una ricetta light, senza l'aggiunta di burro: anche questa preparazione è l'ideale per la stagione calda. In una pentola con abbondante acqua bollente e salata aggiungete 200 gr di patate tagliate a tocchetti e,  dopo 5 minuti, aggiungete 300 gr di fagiolini spuntati e tagliati a pezzette e 300 gr di pizzoccheri. In una padella fate dorare uno spicchio d'aglio con 3 cucchiai di olio evo e qualche fogliolina di salvia, unite poi 400 gr di zucchine tagliate alla julienne, salate e fate saltare per pochi minuti. Scolate i pizzoccheri con le patate e i fagiolini e aggiungeteli in padella con le zucchine, mescolando per amalgamare il tutto. Togliete dal fuoco, eliminate l'aglio e amalgamate la pasta in una zuppiera con 150 gr di formaggio spalmabile. Infine servite con una spolvetata di pepe.

4.Pizzoccheri con patate e formaggio

I pizzoccheri con patate e formaggio sono un primo piatto cremoso e saporito, ideale per l'inverno e davvero facile da preparare: pelate le patate, tagliatele a tocchetti e fate bollire in abbondante acqua per 5 minuti. Tagliate il formaggio a pezzetti e fate cuocere i pizzoccheri in abbondante acqua bollente e salata. In un tegame a parte fate dorare l'aglio con una noce di burro. Scolate le patate e i pizzoccheri con una schiumarola e aggiungeteli in padella riscaldata, unite il formaggio tagliato a pezzetti, il burro sciolto, mescolate e servite con una spolverata di parmigiano grattugiato.

5.Pizzoccheri pomodoro e ricotta

I pizzoccheri con pomodoro e ricotta sono una ricetta semplice e genuina che piacerà anche ai bambini, grazie a questo condimento saporito e leggero. Per prepararli fate rosolare 2 scalogni tritati in una padella capiente con un filo d'olio evo, per circa 5 minuti. Unite poi 400 gr di pomodorini tagliati a pezzetti, un pizzico di sale, basilico e cuocete per circa 8 minuti a fuoco lento. Poi spegnete e tenete in caldo. Fate cuocere 360 gr di pizzoccheri in abbondante acqua bollente e salata e, nel frattempo, sistemate 320 gr di ricotta in una ciotola, aggiungete il parmigiano, la noce moscata e amalgamate bene. Prima di scolare la pasta rimettete il sugo sul fuoco, aggiungete la ricotta, mescolate e scaldate a fuoco lento per 2 minuti. Scolate i pizzoccheri, versateli in padella con il sugo di pomodoro e ricotta e lasciate insporie per pochi secondi, prima di servire ben caldi.