ingredienti
  • Aglio 2 spicchi • 79 kcal
  • Prezzemolo 1 mazzetto • 79 kcal
  • Semi di cumino 2 cucchiaini
  • Coriandolo 1 cucchiaino
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 79 kcal
  • Scalogno 2 • 29 kcal
  • Ceci 450 gr secchi • 120 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Quante volte ci è capitato di ordinare una gustosissima pita con falafel di ceci, un piatto di origine indiana ma che, da qualche anno, è possibile mangiare dappertutto. Vi presentiamo la versione casalinga di questa ricetta, nata durante il periodo quaresimale in Egitto, poi ripresa dai musulmani e nella dieta ebraica.  I falafel sono delle polpettine di legumi fritte dorate, tipiche della cucina araba e mediorientale e notoriamente si preparano con ceci o fave secchi ma non mancano anche ricette di falafel di fagioli. Per realizzarli, i legumi secchi vengono tritati e ridotti in crema dopo aver riposato in acqua un giorno intero. A parte il lungo tempo di riposo questa ricetta non prevede nessuna difficoltà, si tratta solo di creare una poltiglia tritando i vari ingredienti (oltre ai legumi preferiti si aggiungono spezie come coriandolo e cumino e altri prodotti fortemente aromatici come cipolla e aglio) e friggendo le polpettine schiacciate che si ricavano dall'impasto morbido.

Come servire i falafel

Per accompagnare i falafel si usano varie salse. Nel caso di falafel di fave o di fagioli questi possono essere accompagnati dall'hummus, una crema morbida a base di ceci. I falafel di ceci invece,si accompagnano bene con una densa salsa a base di yogurt, tipica dei paesi arabi. Oltre che come pietanza a sé i falafel spesso vengono inseriti come farcitura di panini arabi, sottili e cavi all'interno, conditi con le salse sopra descritte, con insalata mista fresca cetrioli,cipolla cruda a rondelle e – a piacere – anche con l'aggiunta di salse piccanti a completamento del tutto. Nella cucina occidentale oramai sono molto diffusi e possono essere utilizzati per arricchire gli antipasti o i classici buffet dell'ora dell'aperitivo, essendo un finger food sfizioso e di sicuro gradimento.

Come si fanno i falafel

I falafel prevedono una serie di spezie ad aromatizzare l'impasto di ceci frullati, è questo a conferire il caratteristico profumo esotico del piatto. Se avete acquistato il cumino in semi dovete, come prima cosa per la realizzazione della ricetta, ridurlo in polvere. Per farlo vi basterà usare un mixer da cucina in cui metterete i semi di cumino che mixerete fino a ridurli, appunto, in polvere fine.

Per cucinare i falafel dovete partire dai ceci secchi, metteteli in ammollo in abbondante acqua fredda e teneteli così per circa 24 ore. Trascorso questo lasso di tempo scolateli e asciugateli, metteteli poi in un capace recipiente insieme al cucino tritato, al cucchiaino di coriandolo in polvere, aggiungete lo scalogno tagliato finemente, il prezzemolo anch'esso lavato e tagliato

aggiungete l'aglio, pepate in abbondanza e infine salate il tutto. Frullate il composto fino ad ottenere una crema morbida e compatta.

Mettete la crema in un recipiente, livellatela per bene e fatela riposare in frigorifero, coperta con una pellicola, per un'ora circa, affinché si compatti e perda l'umidità

Trascorso il tempo tiratela fuori dal frigo. Con l'aiuto di un cucchiaio create delle palline grandi come una noce, appiattitele aiutandovi con i palmi delle mani e poggiatele su un piatto.

Continuate fino a utilizzare tutto il composto a vostra disposizione. Verranno fuori circa 20 falafel. Lasciateli riposare una decina di minuti.

A questo punto mettete sul fuoco una padella con dentro un poco di olio. La quantità di olio è variabile, c'è chi frigge i falafel in un dito di extra vergine di oliva, chi li frigge in abbondante olio di semi di arachide. A voi la scelta. L'importante  è che – qualsiasi metodo di cottura scegliate – voi friggiate pochi falafel alla volta.

Una volta cotti, lasciateli asciugare su di un foglio di carta assorbente. Realizzate le pita e scaldatele leggermente in forno prima di servirle con 3 falafel di ceci, un'emulsione di yogurt greco fatto in casa , sale e pepe.

I falafel si possono cuocere anche al forno per rendere il piatto più leggero. Inoltre, è molto apprezzata la variante dei falafel di fave, un'altra gustosa versione della cucina mediorientale.