ingredienti
  • Per l'impasto dei pici
  • Farina di grano tenero 260 gr
  • Acqua tiepida 85 ml
  • Sale qb • 661 kcal
  • Per il sugo all'aglione
  • Aglio 6 spicchi • 79 kcal
  • Pomodori pelati 700 gr • 79 kcal
  • Aceto 1 cucchiaio • 4 kcal
  • Olio extravergine d’oliva qb • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I pici all’aglione sono una ricetta tipica della cucina toscana. I pici, per la precisione, sono dei grossi spaghetti fatti a mano preparati con farina e acqua tiepida e sono una specialità gastronomica della provincia di Siena. Il sugo, invece, viene preparato con l’aglione che è una qualità di aglio toscana, divenuta presidio slow food, con spicchi grandi e dal profumo meno pungente. Un primo piatto che per gli amanti è imperdibile.

Preparate l’impasto. Versate la farina in una ciotola e versatevi l’acqua leggermente tiepida al centro (1). Impastate e aggiungete un pizzico di sale. Continuate a lavorare l’impasto con le mani e aggiungete un poco di acqua calda per volta fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo (2). Coprite la pasta con la pellicola (3) e lasciatela riposare per circa due ore.

Ora dedicatevi al sugo. Scolate i pelati dalla loro acqua di conservazione e tagliateli a cubetti (4). Mettete in una padella un filo d’olio e gli spicchi di aglio e lasciate soffriggere per qualche minuto (5). Aggiungete il pomodoro e aggiustate di sale. Lasciate cuocere il sugo per circa un’ora a fuoco basso (6).

Lavorate l’impasto dei pici. Prelevate delle piccole porzioni di impasto e con le mani lavorateli fino ad ottenere degli spaghettoni non troppo spessi (7). Coprite i pici con un panno umido in modo che non si secchino e spolverateli con poca farina in modo che non si attacchino tra di loro. Lessate i pici in abbondante acqua salata per circa 20 minuti di cottura. Scolate i pici nel sugo all’aglione (8) e aggiungete l’aceto e peperoncino fresco tagliato finemente (9). Servite i pici all'aglione ancora caldi.

Consigli

  • Non preparate i pici con largo anticipo perché altrimenti si seccano eccessivamente e rischiano di spezzarsi e perdere quindi una delle loro peculiarità, la lunghezza.
  • Se volete preparare la pasta in anticipo potete stendere i pici su un vassoio infarinato e congelarli per circa due ore, a questo punto trasferiteli in un sacchetto a chiusura ermetica e al momento di prepararli dovete lessarli direttamente in acqua bollente senza scongelarli.
  • I pici sono una pasta porosa, che assorbe molto condimento, quindi preparate sughi abbondanti in modo che non rischino di risultare asciutti.