ingredienti
  • Per la pasta
  • Fusilli 500 gr
  • Speck 60 gr • 303 kcal
  • Piselli 300 gr • 48 kcal
  • Cipolla 1 • 26 kcal
  • Zafferano 2 bustine • 310 kcal
  • Per il brodo
  • Cipolla 1 • 26 kcal
  • Alloro 2 foglie
  • Carote 2 • 661 kcal
  • Sedano 1 costa • 661 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La pasta risottata è un modo originale per cucinare un piatto di pasta. Si cuoce la pasta direttamente in padella, come se fosse un risotto. Un modo per amalgamare in maniera perfetta il condimento con la pasta e ottenere, quindi, un primo piatto cremoso e vellutato. La mantecatura della pasta, trattata come un risotto, avviene grazie agli amidi rilasciati dalla pasta in cottura e che non vanno persi nell’acqua come per la cottura tradizionale.

Procedimento

Preparate il brodo di verdure (1). Riempite una pentola con due litri di acqua e aggiungete una cipolla sbucciata, una costa di sedano, due carote e 3 foglie di alloro. Lasciate cuocere per circa due ore a fuoco medio. Tritate finemente una cipolla (3) e mettetela in padella a soffriggere con un filo di olio.

Unite i piselli alla cipolla (4) e lasciateli cuocere per qualche minuto. Nel frattempo prendete le fette di speck, tagliatele a strisce sottili e mettetele da parte (5). Quando i piselli sono pronti aggiungete lo speck e lasciatelo andare per qualche minuto fino a che non diventa croccante (6).

Aggiungete qualche mestolo di brodo di verdure filtrato (7). Versate la pasta nella padella (8) e coprite con altro brodo caldo (9). Mescolate di tanto in tanto in modo che la pasta non si attacchi alla pentola. Procedete in questo modo fino a cottura ultimata della pasta. Un minuto prima di spegnere il fuoco versate lo zafferano e qualche cucchiaio di formaggio grattugiato alla pasta risottata.

Consigli

La pasta risottata non dovrebbe far male poiché, secondo alcuni nutrizionisti, è un modo poco conosciuto per renderla più digeribile. "Risottando" la pasta, a quanto pare, si ferma il processo di trasformazione degli zuccheri. Nonostante ciò, è consigliabile alternare i metodi di cottura della pasta.

Varianti

Pasta risottata al pomodoro

La pasta risottata al pomodoro è una variante di un piatto classico della cucina italiana. Utilizzate i pomodori piccadilly. Preparate quindi un soffritto con olio e cipolla. Unite i pomodori precedentemente tagliati e lasciate andare per circa 40 minuti. Aggiungete qualche mestolo di brodo vegetale e poi la pasta che avete scelto. Procedete con la cottura della pasta mescolando di tanto in tanto e aggiungendo brodo caldo se necessario. Quando la cottura della pasta è ultimata condite con foglie di basilico fresco.