ingredienti
  • Pasta corta 400 gr • 390 kcal
  • Ricotta fresca 200 gr • 146 kcal
  • Ricotta salata 100 gr
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 21 kcal
  • melanzane lunghe 2 grandi
  • Basilico fresco q.b.
  • Sale q.b. • 21 kcal
  • pepe q.b. • 21 kcal
  • Olio di semi q.b. per friggere • 690 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La pasta alla Norma in bianco è una deliziosa rivisitazione della classica pasta alla Norma, il piatto tipico della cucina siciliana a base di melanzane, pomodoro e ricotta dura salata. In questa variante senza pomodoro la pasta alla Norma sarà preparata con melanzane fritte, ricotta fresca e ricotta salata grattugiata a scaglie, il tutto profumato con basilico fresco: un piatto dal tipico sapore mediterraneo ideale per l'estate, ma da preparare tutto l'anno, perfetto per ogni occasione. Ecco come preparare la pasta alla Norma bianca in pochi e semplici passaggi.

Come preparare la pasta alla norma in bianco

Lavate le melanzane, eliminate la parte superiore e tagliatele a cubetti. Sistematele in uno scolapasta e cospargetele di sale grosso e copritele con un piatto con sopra un peso, così da eliminare l'acqua di vegetazione e il sapore amarognolo. In una padella fate scaldare l'olio per friggere le melanzane, friggetele poche alla volta e, non appena saranno ben dorate, scolatele e adagiatele sulla carta da cucina.

Cuocete la pasta in una pentola con abbondante acqua salata e, nel frattempo grattugiate la ricotta salata a scaglie e mettetela da parte. In una ciotola grande versate la ricotta fresca, le melanzane, il basilico e la pasta ben scolata. Aggiugete un filo d'olio extravergine d'oliva, la ricotta salata, una spolverata di pepe e servite ben caldo. La vostra pasta alla Norma bianca è pronta per essere gustata.

Consigli

Per una preparazione più veloce potete omettere la ricotta fresca e utilizzare solo la ricotta salata grattugiata: una volta fritte le melanzane, cuocete la pasta, scolatela al dente e insaporitela in padella con le melanzane. Aggiungete ricotta grattugiata, pepe e basilico, amalgamate e servite ben caldo.

Per realizzare una ricetta più leggera, potete inoltre preparare le melanzane grigliate, invece che fritte: la pasta alla Norma bianca sarà comunque gustosa.

Se potete, lasciate spurgare le melanzane con il sale per almeno 2 ore: più acqua di vegetazione perderanno e più la frittura sarà asciutta.

Utilizzate pasta corta per la realizzazione di quest ricetta: penne, rigatoni, mezze maniche, fusilli, caserecce, ma anche cillentani che, con la loro forma sinuosa e il foro centrale, si amalgano al meglio con la ricotta.

La ricotta salata può essere sostituita con del pecorino da grattugiare sempre a scaglie.

Conservazione

La pasta alla Norma in bianco può essere conservata per 2 giorni al massimo in frigo all'interno di un contenitore ermetico.