ingredienti
  • Per la pasta
  • Pangrattato 100 g • 351 kcal
  • Parmigiano 100 g • 374 kcal
  • Noce moscata 1 spolverata
  • Sale 1 pizzico • 661 kcal
  • Uova 2 • 750 kcal
  • Per il condimento
  • Carne trita di bovino 200 g • 130 kcal
  • Carota 100 g
  • Cipolla 1 intera • 26 kcal
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I passatelli asciutti sono un piatto tipico dell'Emilia Romagna e si prepara senza brodo. Si tratta di un piatto di origine umile, che si consumava quando in casa non c'era molto a disposizione. La ricetta è perfetta per chi ama questo tipo di pasta fatta a mano e non vuole rinunciare alla sua bontà in tutti i mesi dell'anno. La tradizione vuole che i passatelli si preparino con il classico ferro, ma essendo uno strumento da lavoro molto difficile da trovare ci si può arrangiare con uno schiacciapatate a fori larghi.

Come preparare i passatelli asciutti

In una ciotola mettete il pangrattato (1) e il parmigiano (2). Lavorate con la forchetta e aggiungete le uova, la noce moscata e il sale (3).

Lavorate con le mani (4) finché non formerete un panetto liscio che dovete far riposare circa 20 minuti. Prendete lo schiacciapatate e fate uscire dai bordi, pressando per bene,  i passatelli (5). Tagliate con un coltello a circa 6 cm. Una volta che la pasta sarà pronta mettetela su un piano infarinato. Pelate le carote (6).

Dopo aver tagliato le cipolle mettete a fare un soffritto con l'olio extravergine d'oliva in padella insieme alla carne macinata (7). Fate rosolare gli ingredienti, mettete a bollire l'acqua della pasta e unite i passatelli (8). Dopo qualche minuto raccoglieteli e aggiungeteli in tegame con il condimento (9). Servite i passatelli asciutti non appena sono pronti.

Consigli

Pochi ingredienti e passaggi limitati. Ci sono però delle regole da rispettare per ottenere degli ottimi passatelli. Prima di tutto aggiungere un uovo alla volta al composto in modo che questo ottenga la consistenza giusta. Secondo aspetto fondamentale è quello di far riposare circa dieci minuti il panetto prima di metterlo nello schiacciapatate. Inoltre il pangrattato deve essere più sottile possibile. Se avete paura che si rovinino potete anche mettere a lessare la pasta direttamente dallo schiacciapatate, avendo cura di tagliare con un coltello i passatelli di circa 6 cm.

Varianti

Oltre ai classici passatelli in brodo esistono diverse alternative per gustare questo piatto, ad esempio con pancetta e zucchine o con radicchio e speck. Un condimento di verdure sarà perfetto per realizzare i passatelli asciutti vegetariani.

Conservazione

L'ideale sarebbe consumare i passatelli appena cotti. In alternativa, specie se vi è avanzato, potete congelare l'impasto in freezer.