ingredienti
  • Per la sfoglia
  • Farina tipo 00 800 gr • 750 kcal
  • Albumi 3 • 750 kcal
  • Strutto 1 cucchiaio • 892 kcal
  • Sale marino 1 pizzico • 750 kcal
  • Per il ripieno
  • Ricotta di pecora 1 kg • 174 kcal
  • Farina tipo 00 200 gr • 750 kcal
  • Zucchero 250 gr • 79 kcal
  • Zafferano 1 pizzico • 310 kcal
  • Uova 1 • 750 kcal
  • Tuorli 3 • 470 kcal
  • Scorza di arancia 1 • 470 kcal
  • Scorza di limone 1 • 470 kcal
  • Per la decorazione
  • Miele q.b. • 750 kcal
  • Confettini colorati q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le pardulas, conosciute anche come casadinas o formaggelle, sono dei tipici dolcetti sardi che si preparano in occasione delle festività pasquali: cestini di pasta croccante ripieni di morbida ricotta, aromatizzata con buccia di limone e arancia e zafferano e decorate con confettini colorati o semplicemente con zucchero a velo. Per la preparazione è importante utilizzare una ricotta compatta e asciutta, preferendo quella di pecora a quella vaccina. Potete servire le pardulas dopo il pranzo di Pasqua o portarle come dolce per la gita fuori porta di Pasquetta. Realizzarle è davvero semplice, ecco come fare.

Come preparare le pardulas

Cominciate a preparare il ripieno: mettete in una terrina la ricotta ben scolata, l'uovo intero, i tuorli, le scorze di limone e arancia, la farina, lo zucchero, lo zafferano e mescolate (1) fino ad ottenere un composto omogeneo. Ora preparate la sfoglia: impastate la farina con un po' di acqua tiepida, aggiungete un albume alla volta, lo strutto e il sale. Impastate fino ad ottenere un impasto elastico. Con l'aiuto del mattarello tirate una sfoglia sottile(2) e con un coppapasta realizzate dei dischi di circa 8-10 cm di diametro.(3)

Adagiate su ogni dischetto una pallina di ricotta e alzate l'orlo della sfoglie intorno al ripieno come a creare un orlo.(4) Richiudetelo con dei pizzichi così da dare la giusta forma alle pardulas. Adagiatele poi su una leccarda rivestita con carta forno.(5) Fate cuocere in forno già caldo a 180° per 30 minuti o fino a doratura. Una volta pronte, fatele intiepidire, spennelatele con il miele tiepido e spolverate con i confettini colorati o diavoletti. Le vostre pardulas sono pronte per essere servite.(6)

Consigli

Se volete preparare le pardulas secondo la ricetta tradizionale, utilizzate la semola macinata o a farina di semola al posto della farina 00: le pardulas saranno più croccanti. In alternativa utilizzate metà dose di semola e metà di farina tipo 00.

Se volete realizzare delle pardulas più gonfie aggiungete un po' di lievito in polvere all'impasto di ricotta e fate riposare per circa mezz'ora.

Potete spennelare le pardulas anche con un tuorlo d'uovo, prima di infornarle: in questo caso non utilizzerete il miele. Al posto dei confettini potete utilizzare del semplice zucchero a velo.

Varianti

Il ripieno della pardulas può variare in base alle zone della Sardegna in cui sono realizzate: nel Campidano non viene aggiunto lo zafferano, nella provincia di Sassari si aggiunge alla ricotta l'uva passa, mentre a Nuoro si utilizza un formaggio di pecora al posto della ricotta, che dona un sapore più intenso e deciso. Ne esistono poi delle versioni salate.