ingredienti
  • Panna 330 gr da montare • 335 kcal
  • Latte parzialmente scremato 65 gr • 49 kcal
  • Zucchero bianco 65 gr • 750 kcal
  • Colla di pesce 7 gr
  • Vaniglia 1/2 baccello • 79 kcal
  • Per la salsa al cioccolato
  • Cioccolato fondente 50 gr • 600 kcal
  • Latte parzialmente scremato 40 gr • 49 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La panna cotta al cioccolato è un classico dolce al cucchiaio, chiamati così per un motivo molto semplice: per mangiarli c'è bisogno del cucchiai(n)o.  La panna cotta al cioccolato è cugino della panna cotta, come il creme caramel (una crema cotta con aggiunta di caramello finale) e i budini, realizzabili con cioccolato, menta, pistacchio,caffè e chi più ne ha più ne metta.
La ricetta della panna cotta al cioccolato che vi propongo oggi prevede l'utilizzo del latte, in aggiunta alla panna, nel tentativo (vano ma, ammettetelo, ammirevole) di abbassare le calorie della ricetta stessa. Difatti, se volessimo trovare un difetto alla panna cotta potremmo certamente accusarla di essere un vero e proprio attentato alla linea. Lei (la panna cotta al cioccolato) è lì, ricoperta di densa salsa al cioccolato (fondente, al latte, scegliete voi) così pallida e gelatinosa, così arrendevole sotto i colpi del vostro cucchiaino che mai potreste immaginare quante calorie contenga. Invece, se realizzata con sola panna, il conto è presto fatto: 335 calorie ogni 100 grammi (più lo zucchero… più il topping… fate voi!)
Vi anticipo che ho in mente degli esperimenti per provare ad alzare ancora la percentuale di latte presente a discapito della quantità di panna nel tentativo di creare una panna cotta light. Tentar non nuoce…

(per assicurarvi di utilizzare solo alimenti gluten free per la preparazione della ricetta della granita al caffè consultate il prontuario sul sito dell’AIC)

Come si fa la panna cotta al cioccolato

Per preparare la panna cotta al cioccolato è munirsi di ingredienti di ottima qualità: latte, panna fresca da montare, un baccello di vaniglia (al bando la vanillina. che è solamente un aroma chimico), zucchero semolato, colla di pesce e del buon cioccolato fondente.

Prima di tutto fate ammorbidire la colla di pesce in una ciotolina di acqua fredda.

Mettete il latte a scaldare  sul fuoco insieme al baccello di vaniglia che avrete inciso in vari punti in maniera longitudinale.

 

Quelli in foto sono i semi della vaniglia, lasciate che fuoriescano dal baccello, aromatizzeranno anch'essi la panna cotta.
Togliete il latte dal fuoco prima che bolla e metteteci dentro i fogli di colla di pesce (precedentemente strizzati dall'acqua in eccesso) mescolando perché si sciolgano. A parte fate scaldare la panna con lo zucchero, mescolate per scioglierlo e portate a bollore. A questo punto, a fuoco spento, unite alla panna il latte e la colla di pesce ma ricordatevi di togliere il baccello di vaniglia

Versate il tutto in stampini monoporzione che avrete preventivamente bagnato con acqua fredda. Metteteli in frigo per minimo 3 ore per far rassodare la panna cotta.

Al momento di servire capovolgete gli stampini sui piattini da portata (in foto potete vedere dei puntini neri, altro non sono che i semi di vaniglia di cui avevamo parlato prima, assolutamente commestibili).

In ultimo,  occupatevi della copertura. Fate sciogliere a bagno maria il cioccolato fondente, unite il latte e fate rapprendere la salsa a fuoco lento mescolando continuamente; dovrete ottenere una crema densa ma non troppo, una specie di topping home made.

La ricetta è pronta, non vi resta che colare la salsa al cioccolato sulla panna cotta al momento di servirla.