ingredienti
  • Farina 480 gr
  • Acqua 250 ml • 21 kcal
  • Olio extravergine di oliva 60 ml • 79 kcal
  • Lievito di birra fresco 20 gr • 750 kcal
  • Sale 10 gr • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pane può essere fatto in casa in maniera semplice utilizzando le farine e il lievito preferito. Un lievitato che riempie gli occhi e soprattutto la casa con il suo profumo. Divertitevi a preparare il pane imparando la ricetta base, dove gli ingredienti per creare questa magia sono “solo” 4, per poi lasciar andare la fantasia e creare pane alle olive, alle noci o ai pomodori secchi, proprio come quello comprato in panetteria.

Come preparare il pane fatto in casa

Sciogliete il lievito di birra in 60 ml di acqua tiepida, unitelo alla farina (1) e impastate. Unite la restante acqua e l’olio e impastate (2). Una volta che i liquidi sono stati assorbiti e il lievito amalgamato bene alla farina aggiungete il sale. Impastate ancora per 10 minuti circa in modo da attivare il lievito. Coprite l’impasto con la pellicola e lasciate lievitare per circa 2 ore (3).

Trascorse due ore lavorate nuovamente l’impasto (4) e dategli la forma desiderata. In questo caso dividete l’impasto in 8 (5) e lavoratele in modo che diventino delle palline. Stendete le palline con l'aiuto del matterello e cercate di dargli una forma rettangolare (6).

Arrotolate l'impasto in modo da ottenere un cilindro (7). Incidete la superficie con un coltello a lama liscia e posizionatele su una placca da forno (8). Coprite con la pellicola e lasciate lievitare per circa un’ora. Spennellate i panini con l'olio (9) e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti.

Consigli per il pane fatto in casa

  • Durante la lievitazione mettete un pentolino di acqua calda sul fondo del forno, in modo che il vapore agevoli la lievitazione
  • Per ottenere una crosta croccante e un interno morbido azionate la funzione forno statico in modo che il calore si diffonda in modo omogeneo.
  • E’ importante che la farina scelta abbia una forza glutinica maggiore rispetto alla farina 00 in modo che sia abbastanza forte da sostenere la lievitazione.
  • Potete decorare i panini con semi di sesamo e di papavero.
  • L'impasto sopra descritto è un impasto base all'olio, quindi potete anche divertirvi ad aggiungere olive, noci o pomodori secchi tritati ai vostri panini.

Come conservare il pane fatto in casa

Il pane fatto in casa dura circa 2 o 3 giorni. Quando si secca si può frullare e fare così il pangrattato da riutilizzare in altre preparazioni. Potete, però, anche congelarlo, sia dopo averlo cotto, oppure, ancora meglio, prima dell’ultima lievitazione mettete i vostri panini su un vassoio e li posizionate nel freezer per circa 5 ore. Una volta che si sono congelati potete chiuderli in un sacchetto gelo.

Quando desiderate consumare il vostro pane potete metterlo in forno a temperatura ambiente e lasciare che si scongeli e che lieviti. Ci vorranno circa 12 ore, quindi vi consiglio di metterli in forno la sera in modo che la mattina siano pronti e si possano cuocere direttamente.