ingredienti
  • Farina di semola rimacinata di grano duro 500g
  • Acqua tiepida un bicchiere
  • Lievito di birra fresco 5g • 750 kcal
  • Sale un cucchiaio • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pane carasau è una pane tipico della tradizione culianaria sarda, in particolare delle regione della Barbagia: una sfoglia tonda, sottile e croccante di origini antichissime. Il nome "carasau" deriva dal sardo carasare ovvero tostare, operazione che dona a questo pane la sua croccantezza inimitabile, croccantezza che gli è valso anche il nome di "carta da musica". Il pane carasau è privo di mollica e proprio questa caratteristica fa si che possa essere conservato a lungo senza perdere la consistenza e il sapore. Come tutte le antiche ricette anche il pane carasau si presenta come una ricetta povera, molto amata nei secoli dai pastori, e davvero semplice da preparare. La fase di preparazione viene chiamata in sardo "sa cotta" e consta di 4 fasi: vediamole insieme!

Come preparare il pane carasau

Versate la farina in una ciotola formando una fontana. Sciogliete il lievito di birra in un bicchiere di acqua tiepida ed unitelo alla farina (1). Aggiungete il sale e lavorate con le mani per circa 10 minuti fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo (2). Dividete il vostro impasto in 3 0 4 panetti più piccoli, copriteli con un canovaccio e lasciateli riposare per 3 ore (3).

A questo punto prendete un matterello e stendete le palline di impasto formando delle sfoglie del diametro di circa 40 centimetri e spesse non più di 2-3 millimetri (4). Accendete il forno alla massima potenza con dentro una leccarda. Appena questa risulterà bollente infornate le vostre sfoglie una per volta e fatele cuocere per circa 20 secondi, il tempo necessario perché si gonfino (5). Tiratele via dal forno e separate la bolla ottenuta in due sfoglie con l'aiuto di un coltello. A questo punto potete "carasare" le vostre sfoglie: rimettetele in forno per un minuto, sfornatele e appiattitele leggermente (6). Il vostro pane carasau è pronto per essere gustato!

Consigli

Il pane carasau può essere conservato per molto tempo ed è ottimo per preparare sfiziosi aperitivi a base di verdure o formaggi.

Potete sostituire la farina di semola con della farina di orzo.

Varianti

Una variante sfiziosa del pane carasau è il pane guttiau a base di farina, lievito, sale e rosmarino.