ingredienti
  • Farina tipo 0 500 gr • 349 kcal
  • Acqua 300 ml • 21 kcal
  • Lievito di birra fresco 12 gr
  • Carbone vegetale in polvere 10 gr • 901 kcal
  • Sale fino 8 gr • 79 kcal
  • Olio d’oliva 2 cucchiai • 901 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pane al carbone vegetale è una novità degli ultimi anni, che è possibile trovare in tanti panifici e supermercati, ma che potete preaparare anche a casa. Si tratta di un prodotto da forno sicuramente scenografico, ma anche leggero: il carbone vegetale dona una colorazione scura e una buona digeribilità. La preparazione non differisce molto da quella del pane fatto in casa, inoltre, il sapore di questo pane, è uguale a quello realizzato con farine bianche, oltre ad avere una crosta croccane e l'interno alveolato e morbido. Il carbone vegetale è sicuramente un valido rimedio naturale contro il gonfiore addominale, oltre a facilitare la digestione e, per la preparazione di questo particolare pane, potete acquistarlo nelle erboristerie, in compresse da ridurre in polvere, oppure direttamente in polvere. Una volta pronto, potete consumare il vostro pane al carbone vegetale per accompagnare i pasti, per realizzare deliziose e originali bruschette, ma anche da consumare per la colazione con un velo di marmellata. Ecco come prepararlo a casa in modo facile e veloce.

Come preparare il pane al carbone vegetale

Sciogliete il lievito di birra nell'acqua a temperatura ambiente. Mettete la farina bianca in una ciotola  e mescolatela al carbone vegetale. Aggiungete l'acqua con il lievito sciolto alle farine e cominciate a impastare. Unite anche l'olio e il sale e amalgamate bene. Formate una palla, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare per circa 2 ore o fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume. Sistemate l'impasto su una spianatoia rivestita con carta forno, realizzate 3 pieghe e formate un filoncino. Lasciate lievitare per un'altra ora. Trascorso il tempo necessario, effettuate dei tagli trasversali poco profondi. Cuocete in forno statico già caldo a 200°C per 20-30 minuti. Una volta pronto sfornate e lasciate intiepidire. Il vostro pane al carbone vegetale è pronto per essere gustato.

Consigli

Quando lavorate un impasto con il carbone, utilizzate sempre dei guanti in plastica e poggiatelo su un piano da lavoro rivestito con carta forno o comunque lavabile: il carbone vegetale, infatti, annerisce le mani e le superfici.

Per realizzare un pane al carbone vegetale ancora più leggero potete utilizzare la farina di tipo 1, aggiungendo altri 50 ml di acqua.

Chi preferisce potrà aggiungere sulla superficie del pane dei semi di sesamo, per renderlo più aromatico e saporito.

Per rendere ancora più digeribile questo pane al carbone vegetale, potete aggiungere all'impasto un cucchiaino raso di semi di finocchio, che potenzieranno l'azione sgonfiante del carbone vegetale.

Solitamente il carbone vegetale si trova in compresse, come integratore alimentare, da ridurre in polvere e che potete trovare in farmacia e in erboristeria. In commercio potete trovare anche un mix di farina e carbone vegetale già pronti.

Conservazione

Potete conservare il pane al carbone vegetale per 3 giorni all'interno di un sacchetto di carta o di cotone.