ingredienti
  • Tuorli medi 2
  • Albumi 2 • 750 kcal
  • Latte 20 ml • 43 kcal
  • Farina 00 40 gr • 43 kcal
  • Zucchero 30 gr • 750 kcal
  • Estratto di vaniglia 1/2 cucchiaino • 750 kcal
  • Lievito per dolci in polvere 3 gr
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I pancakes giapponesi, conosciuti anche come Fluffy pancakes, sono delle frittelle alte almeno 3 cm, soffici e leggere come un nuvola: la loro consistenza è simile, infatti, a quella di un soufflè. La morbidezza di questi pancakes è data dagli albumi raffreddati e montati a neve ferma, e dalla cottura in padella lenta e a bassa temperatura: coprendo la padella con il coperchio realizzerete una sorta di cottura al vapore. Il risultato finale saranno dei pancakes sofficissimi e alti, che potete poi servire come i classici pancakes americani, scegliendo tra sciroppo d'acero, marmellata, nutella, frutta fresca, o ciò che più vi piace. Ecco la ricetta facile e veloce, ideale per la colazione o la merenda di grandi e piccini.

Come preparare i pancake giapponesi

Separate gli albumi dai tuorli e mettete gli albumi in frigo. In una ciotola lavorate i tuorli con l’estratto di vaniglia e il latte, aggiungete poi la farina e il lievito setacciati e continuate a mescolare. Riprendete i bianchi dell’uovo e montateli a neve ben ferma insieme allo zucchero, aggiungendolo un po’ alla volta.

Unite gli albumi montati a neve al composto di tuorli e farina e mescolate con movimenti dal basso verso l'alto, fino ad amalgamarli bene. Imburrate una padella antiaderente e, con l'aiuto di un porzionatore da gelato prelevate una prima palla di impasto, adagiatela in padella e sovrapponetene un'altra: aggiungete due palline per ogni pancake. Coprite con il coperchio e lasciate cuocere per 5 minuti per lato. Servite i vostri pancakes giapponesi come più vi piace.

Consigli

Montate gli albumi a neve ben ferma e utilizzateli freddi, come per le meringhe, così da ottenere una pastella più compatta e facile da cuocere.

Chi preferisce potrà cuocere i pancake giapponesi con un coppapasta: inserite all'interno il composto, coprite con il coperchio al padella, fate cuocere per 5 minuti. Sfilate il coppapasta, girate il pancake e fatelo cuocere dall'altro lato.

Per dare una struttura più compatta ai vostri pancake giapponesi, potete utilizzare la farina manitoba, al posto della farina 00.

Prima di preparare i vostri pancakes giapponesi potete raffreddare anche la pastella in frigo, così da stabilizzarla meglio e ottenere delle frittelle ancora più alte in cottura. Ricordate poi che questi pancakes sono molto delicati, per questo necessitano di una cottura lenta e a fiamma bassa.

Oltre a gustare i pancakes giapponesi con i classici topping, come sciroppo d'acero, nutella, zucchero a velo, potete scegliere gli sciroppi che preferite, non per forza dolci, come il caramello salato, così da personalizzarli in base ai vostri gusti.