ingredienti
  • Farina tipo 00 160 gr • 750 kcal
  • Uova 2 • 79 kcal
  • Latte 200 ml • 43 kcal
  • Zucchero 20 gr • 750 kcal
  • Burro 30 gr • 43 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 2 cucchiaini • 600 kcal
  • Vanillina 1 bustina • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I pancakes alla banana sono una variante dei tradizionali pancake americani e si preparano con banane, preferibilmente mature. Ideali per il primo pasto della giornata, come per una gustosa merenda, sono facili e veloci da preparare. Scopriamo insieme la ricetta dei pancakes alla banana per fare una colazione sana.

Come fare i pancakes alla banana

Mescolate in una ciotola la farina, il lievito in polvere e la bustina di vanillina. Sciogliete il burro a bagnomaria e montate gli albumi a neve insieme allo zucchero. Mescolate la farina con gli albumi, lo zucchero e il latte da aggiungete poco per volta. Riducete a purea la polpa di una banana e aggiungete al composto. Scaldate pochissimo olio di semi in una padella antiaderente e versatevi un mestolo scarso di impasto. Cuocete pochi minuti per lato e servite caldi con pezzetti di banana accompagnati da miele o sciroppo d’acero.

Consigli

La purea della banana è meglio aggiungerla come ultimo ingrediente per evitare che formi grumi con la farina.

Per avere un impasto più omogeneo e spumoso si può usare la frusta elettrica ma anche a mano andrà bene lo stesso.

Se si preferisce si possono anche fare piccoli pancake, mettendo in padella solo mezzo mestolo di impasto, da mangiare come snack. Per avere le dosi per una persona basta dividere quelle indicate per quattro, quindi usare 40 gr di farina, un uovo, mezza bustina di vanillina, 50 ml di latte, un cucchiaino scarso di lievito, e così via. Vi ricordiamo però, che è possibile conservare i pancakes per un paio di giorni per cui nel caso avanzino non bisogna buttarli.

Conservazione

Per conservare i pancakes alla banana metterli in un piatto in frigorifero coperti dalla pellicola per non farli seccare. In questo modo si tengono per circa due giorni, ma è consigliabile scaldarli in padella o nel microonde prima di consumarli.