ingredienti
  • Farina tipo 00 160 gr • 750 kcal
  • Uova 2 • 750 kcal
  • Latte 200 ml • 32 kcal
  • Zucchero 20 gr • 79 kcal
  • Burro 30 gr • 79 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 2 cucchiaini • 750 kcal
  • Vanillina 1 bustina • 15 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I pancakes alla banana sono una variante dei tradizionali pancake americani. Ideali per il primo pasto della giornata, come per una gustosa merenda, sono facili e veloci da preparare. Scopriamo insieme la ricetta dei pancakes alla banana e tutte le varianti, da quella vegan a quella con farina di cocco.

Come fare i pancakes alla banana

Per la preparazione dei pancakes alla banana, mischiate in una ciotola la farina, il lievito in polvere e la bustina di vanillina. Sciogliete il burro a bagnomaria e intanto montate gli albumi a neve insieme allo zucchero. Mischiate la farina con gli albumi, lo zucchero e il latte da aggiungete poco per volta. Riducete a purea la polpa di una banana e aggiungete al composto. La purea della banana è meglio aggiungerla come ultimo ingrediente per evitare che formi grumi con la farina. Per avere un impasto più omogeneo e spumoso si può usare la frusta elettrica ma anche a mano andrà bene lo stesso. Scaldate pochissimo olio di semi in una padella antiaderente e versatevi un mestolo scarso di impasto. Cuocete pochi minuti per lato e servite caldi con pezzetti di banana accompagnati da miele o sciroppo d’acero.

Se si preferisce si possono anche fare piccoli pancake, mettendo in padella solo mezzo mestolo di impasto, da mangiare come snack. Per avere le dosi per una persona basta dividere quelle indicate per quattro, quindi usare 40 gr di farina, un uovo, mezza bustina di vanillina, 50 ml di latte, un cucchiaino scarso di lievito, e così via. Vi ricordiamo però, che è possibile conservare i pancakes per un paio di giorni per cui nel caso avanzino non bisogna buttarli.

Come conservarli?

Per conservare i pancakes alla banana metterli in un piatto in frigorifero coperti dalla pellicola per non farli seccare. In questo modo si tengono per circa due giorni, ma è consigliabile scaldarli in padella o nel microonde prima di consumarli.

Varianti

Senza uova

Per dei pancakes alla banana senza uova è sufficiente aumentare la dose di latte di 50 ml e aggiungere alla ricetta due cucchiai di acqua fredda frizzante. Sarà il lievito a dare altezza e morbidezza ai nostri pancakes.

Pancake alla banana senza lievito

Per la preparazione dei pancakes alla banana senza lievito basta sostituire questo ingrediente con un cucchiaino di bicarbonato. Se si preferisce, però, si può anche non mettere nessuno dei due: se gli albumi sono montati con cura, saranno loro stessi a rendere i pancake soffici e spugnosi. La variante light, ad esempio, è una di quelle che non prevede lievito ma solo uova e banana.

Vegan senza uova e senza latte

Per preparare i pancakes vegani senza uova e senza latte bisogna mischiare 100 gr di farina di grano saraceno o integrale, con un cucchiaino di bicarbonato, 200 ml di latte di soia, o di riso o di mandorle, 20 ml di acqua frizzante e un cucchiaio di zucchero, meglio se di canna. Rendete il composto omogeneo e aggiungete una banana ridotta a purea. Dopo qualche minuto in padella il pancake alla banana vegano è pronto.

Banana e avena

Anche i pancakes alla banana e avena sono vegani. Per prepararli bisogna tritare finemente 130 gr di fiocchi d’avena e poi mischiare con 60 gr di farina di mandorle, due cucchiaini di bicarbonato e 200 ml di latte di riso o di mandorle. Se lo si desidera si può aggiungere l’aroma di vaniglia. Amalgamate il tutto e aggiungete la banana ridotta a purea. Cuocete in una padella, volendo con olio di cocco, e servite i pancakes con sciroppo d’acero o frutta fresca.

Light senza farina

I pancakes alla banana contengono circa 200 calorie, ma se ne può preparare anche una variante dietetica, ovvero un pancake alla banana senza farina, senza latte e senza zucchero. Per cucinare i pancakes alla banana light bastano solo due ingredienti: le uova e le banane. Sbucciate la banana, metterla in una ciotola e riducetela a purea. Aggiungete due uova intere. Con una frusta a mano sbattete energicamente insieme alle uova fino a quando l’impasto risulta uniforme e cremoso. Ungete una padella antiaderente con olio puro di cocco, e mettetela su fuoco medio-basso. Versate un mestolo di composto sulla padella per avere il primo pancake. Si possono mangiare con frutta fresca o ricoperti di sciroppo d’acero, che, con le sue 250 calorie per 100 gr di prodotto, è tra i dolcificanti naturali meno calorici.

Senza glutine

Per preparare dei pancake alla banana senza glutine si può usare la ricetta light con sole uova e banana oppure sostituire nella nostra ricetta la farina 00 con farina di riso o di grano saraceno.

Con farina di cocco

Per preparare i pancake alla banana con farina di cocco mischiate 70 gr di farina 00 con 70 gr di farina di cocco, aggiungete un tuorlo d’uovo, meglio se con l’albume montato a neve, 100 ml di latte, 30 gr di zucchero, un cucchiaino di lievito, infine, la banana ridotta a purea. Quando il composto è omogeneo, versate in una padella scaldata con un filo d’olio e fate cuocere per qualche minuto da entrambi i lati. I pancakes alla banana con farina di cocco sono ideali da servire con nutella.

Senza burro

Tra le varianti che abbiamo elencato ci sono già quella vegana, quella light e quella con farina di cocco che non hanno burro tra gli ingredienti. Per preparare dei pancakes alla banana senza burro si può anche sostituirlo nella nostra ricetta con due cucchiai di olio di oliva o di semi. Meglio evitare l’extravergine che ha un sapore troppo forte.

Con cioccolato

Per preparare i pancakes alla banana con cioccolato è sufficiente aggiungere alla nostra ricetta un cucchiaio di cacao amaro. Se si preferisce come accompagnamento ai pancakes, invece, bisogna far sciogliere un pezzo di cioccolato col burro a bagnomaria. Quando sarà pronto, versate sui pancakes caldi e servite a tavola. Il tipo di cioccolato, tra quello bianco, fondente o al latte, dipende solo dal gusto personale di chi cucina o di chi mangia. Volendo si può accompagnare con un ciuffo di panna montata.

Con nutella

Per preparare i pancakes alla banana con la nutella è sufficiente preparare i pancakes secondo la nostra ricetta o secondo la variante con farina di cocco e versarci sopra della nutella ammorbidita al microonde o mettendo per pochi minuti il vasetto in acqua calda, ma non bollente per evitare che si rompa. I più golosi possono aggiungere anche granella di nocciola o cocco grattugiato ai pancakes alla nutella.

Con cannella

Per la preparazione dei pancakes alla banana e cannella basta aggiungere alla nostra ricetta 4 mg di cannella in polvere. Questi pancakes sono ideali sa servire con lo sciroppo d’acero, ma anche col miele o con delle mele zuccherate.