ingredienti
  • Farina tipo 00 640 gr • 750 kcal
  • Burro 150 gr • 43 kcal
  • Lievito di birra 20 gr • 750 kcal
  • Zucchero 60 gr • 750 kcal
  • Uova 3 • 79 kcal
  • Latte 150 gr • 43 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pan brioche è un pane molto soffice e delicato da preparare per una colazione a base di marmellate e da farcire con creme dolci come la nutella. La sua origine è francese ma è molto diffuso in Italia, soprattutto nei bar, ed è simile alla pasta brioche. Il pan brioche può essere preparato come un rotolo ripieno di nutella come una treccia o addirittura come una ciambella intrecciata. Io ho preparato un pan brioche classico, a bauletto, con farina, burro, uova, lievito, zucchero e latte e ho usato alcuni trucchi per ottenerlo soffice per utilizzarlo anche a fette e per french toast.

 Come si prepara il pan brioche fatto in casa

Versate il latte in un bicchiere e intiepiditelo leggermente al microonde. Aggiungete il lievito al latte e mescolate fino a che non si sarà sciolto completamente (1). In una ciotola capiente versate la farina e lo zucchero (2), mescolate velocemente e formate una fontana al centro. Unite le uova al centro della fontana (3) ed il latte tiepido con il lievito sciolto.

Aggiungete il latte con il lievito (4) e con l’aiuto di un mestolo mescolate grossolanamente. Adesso unite il burro (5), molto morbido, a temperatura ambiente e iniziate ad impastare con le mani finché non ottenete un impasto omogeneo (6). Coprite con la pellicola o con un canovaccio e lasciate lievitare per circa un’ora e mezza in un luogo riparato da qualsiasi tipo di corrente.

Una volta che il vostro impasto ha lievitato (7) lavoratelo nuovamente e formate un salsicciotto cilindrico più o meno della stessa lunghezza del vostro stampo (8). Imburrate ed infarinate lo stampo oppure rivestite lo stampo con la carta forno e adagiatevi l'impasto all'interno (9).

Coprite nuovamente con la pellicola e lasciate lievitare per almeno un’altra ora (10), l’impasto deve raddoppiare di volume. A lievitazione avvenuta rompete un tuorlo e mescolatelo ad un goccio di latte (11), spennellate tutta la superficie del pan brioche con questo composto  (12). Infornate a 180° per circa 30/35 minuti, fino a doratura. Per essere, però, certi che anche il centro del pane sia cotto utilizzate lo stecchino di legno, se non rimane attaccato niente significa che è cotto.

Varianti

Pan brioche al latte

Il pan brioche preparato solo con il latte è un buon modo per farlo ancora più soffice e morbido. Oltre agli ingredienti classici, si mescolano nel lievitino anche 100 ml di panna liquida oltre al latte intero.

Consigli per un pan brioche soffice

  • Mentre il vostro pan brioche dolce cuoce, sul fondo del vostro forno posizionate una pirofila con dei cubetti di ghiaccio, in questo modo l’ambiente sarà umido abbastanza da rendere morbida la crosta del pane.
  • Tutti i lievitati, sia dolci che salati, vanno cotti in forno con modalità statica. In questo modo il vostro lievitato avrà modo di cuocere lentamente dal centro verso l’esterno e di asciugarsi per bene.
  • Per non far seccare il vostro panbrioche, e far sì che duri almeno 3 giorni, non tagliatelo a pezzi piccoli, chiudetelo in un sacchetto con chiusura ermetica oppure in mancanza copritelo con un panno umido.
  • Se volete servirlo a Natale, nell’ultima lievitazione, dividete il vostro impasto in diverse palline e posizionatele in uno stampo di carta a forma di albero. Lasciate che lieviti per almeno un’ora e mezza, spennellatelo con un tuorlo ed un goccio di latte. Decorate il vostro albero di Natale con i semi di sesamo e lasciate che cuocia per circa 30/40 minuti a 180°.

Come farcire il pan brioche

Potete scegliere tra tante farciture per il pan brioche dolce fatto in casa ma le più adatte sono la crema alla nutella e la crema alla vaniglia che sono sempre due idee molto apprezzate. Controllate sempre che il vostro impasto sia compatto e pronto per essere farcito.

Conservazione

Il pan brioche fatto in casa può essere conservato per due giorni coperto con un canovaccio. All'occorrenza, prima della farcitura, può essere porzionato e congelato.