ingredienti
  • Farina di mais bianco 200 gr • 362 kcal
  • Acqua 200 ml • 21 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
  • Olio di semi d’arachide q.b. • 690 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I nachos, noti anche come tortilla chips, sono una gustosissima ricetta della cucina messicana, molto popolare in gran parte del mondo. Serviti come aperitivo o come snack saporito, graditi forse più delle comuni patatine, sono uno dei finger food per eccellenza. Sono ottimi per chi è intollerante al glutine e sono facili da preparare anche a casa, da accompagnare con tante salse diverse. Bastano, infatti, farina di mais precotta, acqua e un po’ di sale per ottenere i croccanti triangolini che faranno leccare i baffi a tutti i vostri ospiti. Poche anche le calorie: per ogni 100 grammi ce ne sono 306.

Come si preparano i nachos

Per preparare i nachos per prima cosa mescolate la farina di mais con l’acqua tiepida e un pizzico di sale. Amalgamate fino ad ottenere un impasto omogeneo, morbido e compatto. Stendete poi il composto utilizzando due fogli di carta da forno come indicato nella ricetta originale.

Una volta ottenuta una sfoglia sottile 3 o 4 millimetri, con uno stampino o un coppapasta ritagliate un cerchio che dividerete poi in spicchi. A questo punto, non resta che friggere i vostri triangolini in olio di semi di arachidi, che però non deve essere abbondante, ma solo ricoprire il fondo della padella. Dopo averli cotti da entrambi i lati, scolateli, fateli raffreddare e infine serviteli insieme ad abbondante salsa guacamole.

I nachos possono anche essere cotti al forno, deliziosi appena sfornati e fragranti anche dopo qualche ora: dopo aver spennallato con un po’ d’olio gli spicchi di farina di mais, inseriteli in forno già caldo a 180 gradi per 7/8 minuti, finchè non saranno dorati.

Conservazione e abbinamenti

È possibile accompagnare le tortilla chips anche con fagioli aromatizzati con spezie e peperoncino, oppure con chili con carne. Potrete conservare le chips già pronte per massimo 3 giorni al riparo dall’umidità.

Le varianti dei nachos fatti in casa

La ricetta originale dei nachos, tipica della cucina messicana, è stata oggetto di una serie di rivisitazioni che l’hanno resa più gustosa. Ecco le varianti più famose:

  • nachos al formaggio: in questo caso, le tortilla chips possono essere servite con una salsa al formaggio a base di fontina, cheddar o emmental. Dopo aver fatto fondere il formaggio a bagnomaria in un pentolino con l’aggiunta di un po’ di latte, potrete insaporire il composto con senape, prezzemolo, paprika e peperoncini della varietà jalapeno, molto usati nella cucina tex-mex;
  • nachos con salsa: è possibile accompagnare queste patatine di mais anche con una salsa particolare, che molti chiamano proprio salsa nachos, a base di polpa di pomodoro, cipolla, peperoni, peperoncino, aceto, zucchero, tabasco, sale, pepe e olio. In genere si trova già pronta al supermercato, ma se volete cimentarvi e farla a casa, basta far rosolare tutti questi ingredienti in padella e il gioco è fatto;
  • nachos vegetariani: gli spicchi di farina di mais, realizzati e cotti nelle modalità previste dalla ricetta originale, possono essere accompagnati da una salsa realizzata a base di fagioli, porro, peperoni e formaggio. Ideale per un aperitivo estivo tra amici, si consiglia di condire i nachos con questa salsa e di ripassarli in forno per qualche minuto prima di servirli agli ospiti, per renderli più croccanti e per far sciogliere il formaggio che si è deciso di utilizzare;
  • nachos vegani: in questa ricetta non è presente alcun tipo di formaggio, ma una salsa vegana, in modo da accontentare tutti, senza rinunciare al gusto. Per realizzarla pelate e pulite 2 carote e 1 patata e cuocetele al vapore. Un volta pronte lasciatele raffreddare e frullatele con il mixer a immersione insiema a erba cipollina, olio extravergine d'oliva, sale, pepe e spezie a piacere, come curcuma  o curry. Frullate fino a realizzare una crema liscia e servitela con le vostre tortilla chips. Potete realizzare i nachos anche con farina di polenta al posto della farina di mais.

Origine e tradizione dei nachos

I nachos sono uno snack tipico della cucina messicana. Le sue origini sono da ricercarsi a Piedras Negras, poco oltre il confine con lo stato americano del Texas: fu proprio qui che Ignacio Anaya, detto Nacho, inventò la ricetta nel 1943. Da allora, la loro fama si è diffusa in tutto il mondo, complice il loro gusto deciso e la loro croccante leggerezza.