ingredienti
  • Pesche 1 Kg • 30 kcal
  • Zucchero 250 gr • 79 kcal
  • Succo di limone 1 • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La marmellata di pesche è una confettura gustosa e versatile, da tenere sempre in dispensa: una valida soluzione per gustare tutto l'anno la bontà della frutta di stagione. Una volta pronta potrete consumare la marmellata di pesche sul pane tostato e le fette biscottate, per la colazione o la merenda, oppure utilizzarla per la preparazione di crostate, torte e dessert.

Prepararla a casa è facile: potete scegliere le pesche gialle, le pesche noci o le pesche bianche, occorrerà poi solo l'aggiunta di zucchero e succo di limone. Avrete così una conserva nutriente, realizzata con questi dolci e succosi frutti estivi, da consumare per tutto l'inverno.

Come preparare la marmellata di pesche

Per la preparazione della marmellata di pesche, scegliete frutti maturi ma dalla polpa soda. Sciacquatele sotto acqua corrente, pelatele ed eliminate il nocciolo. Ora tagliatele a cubetti e mettetele in una pentola capiente con lo zucchero e il succo di limone, mescolate e lasciate macerare per almeno 6-7 ore in un luogo fresco.

Trascorso il tempo necessario, sistemate la pentola sul fuoco e portate ad ebollizione mescolando ogni tanto. Lasciate bollire per circa 45 minuti, o fino a quando non avrà raggiunto i 108°. Se non disponete di un termometro da cucina, verificate la consistenza della marmellata con un piattino: mettetene un cucchiaino su un piatto freddo, inclinandolo la confettura dovrà aderire senza scivolare via.

Durante la cottura della marmellata potete dedicarvi alla sanificazione dei barattoli, così da averli disponibili una volta terminata la preparazione. Non appena la marmellata sarà pronta, passatela prima in un ciototola, per bloccare la cottura, e poi versatela calda nei vasetti sterilizzati, lasciando 1 cm dal bordo. Chiudete bene i tappi e lasciate raffreddare o, in alternativa, potete sistemarli a testa in giù. Non appena i vasetti si saranno raffreddati assicuratevi che sia avvenuto il sottovuoto: premete al centro del tappo e, se non sentirete il "click-clack" allora il sottovuoto è avvenuto in modo corretto.

Consigli

Se non disponete di un luogo fresco in cui far macerare le pesche con lo zucchero, mettetele in una ciotola capiente, coprite con pellicola trasparente e fate riposare in frigo, sempre per 6-7 ore, o comunque non più di 12 ore.

Con le dosi della ricetta otterrete circa 600 gr di marmellata.

Per evitare che la vostra marmellata di pesche risulti opaca, schiumate il composto durante la cottura: vi basterà sollevare la schiuma con un mestolo.

Prima di consumare la vostra confettura aspettate almeno 2-3 settimane.

Conservazione

Potete conservare la marmellata di pesche per 3 mesi circa in luogo fresco, asciutto e al riparo dal sole. Una volta aperto il vasetto potete conservarlo in frigo per 4 giorni al massimo.