ingredienti
  • Dose per 600 gr di confettura
  • Pere 1,2 Kg
  • Zucchero 500 gr • 750 kcal
  • Succo di limone 1 • 29 kcal
  • Scorza di limone 1 • 750 kcal
  • Acqua 50 ml • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La marmellata di pere è una confettura squisita e versatile, potete infatti consumarla al mattino sulle fette biscottate, per la merenda, o abbinata ai formaggi, da servire come antipasto: una conserva genuina, ricca di energie e povera di grassi. Per preparare questa squisita confettura potete utilizzare pere williams, abate o coscia, bisognerà poi aggiungere pochissimo zucchero, grazie alla naturale dolcezza delle pere. Una volta pronta, potete conservarla in un luogo fresco e asciutto fino a 3 mesi.

Come preparare la marmellata di pere

Lavate le pere, sbucciatele, eliminate semi e torsolo e tagliatele a pezzetti. Sistematele in una pentola con fondo pesante e unite succo e buccia grattugiata di limone e acqua. Fate bollire a fuoco medio per un quarto d'ora. Togliete la pentola da fuoco e aggiungete lo zucchero un po' alla volta, mescolate bene e rimettete il tutto sul fuoco. Portate di nuovo ad ebollizione e fate cuocere a fuoco lento per circa un'ora. Una volta pronta versate la confettura di pere nei vasetti sterilizzati ancora caldi e perfettamente asciutti. Chiudete i barattoli e capovolgeteli fino a quando non saranno completamente freddi. Per conservare la marmellata più a lungo, e perché per la preparazione è stato utilizzato meno del 70% di zucchero rispetto al peso delle pere, bisognerà pastorizzare i vasetti pieni. Sistemateli in verticale in acqua fredda, avvolti in un panno di cotone: dovranno essere completamente ricoperti di acqua. Fate bollire per circa 25-30 minuti, poi spegnete e lasciate raffreddare i vasetti nell'acqua. Conservatela poi in luogo fresco e asciutto: una volta aperta conservatela in frigo e consumatela entro una settimana.

Consigli

Per controllare la consistenza della marmellata, e verificare che sia pronta, fate la prova del piattino: mettete un cucchiaino di marmellata in un piattino freddo, poi inclinatelo. Se il composto aderirà, senza scivolare via, allora la confettura di pere sarà pronta.

Se utilizzate pere biologiche piccole, dalla buccia molto sottile, potete anche evitare di sbucciarle. Vi basterà tagliarle direttamente a pezzi e procedere come da ricetta.

La scelta di frullare la confettura con il minipimer dipende dalla consistenza che volete dare alla vostra conserva. In questo caso, aggiungete lo zucchero dopo aver frullato le pere, se desiderate una consistenza più cremosa.

Come conservare la marmellata di pere

Potete conservare la marmellata di pere in dispensa per 3 mesi. Una volta aperta conservatela in frigo per 7 giorni al massimo ben chiusa.