ingredienti
  • Fichi 1,2 Kg
  • Zucchero 500 gr • 750 kcal
  • Limone 1 • 305 kcal
  • Acqua 80 gr • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La marmellata di fichi è una confettura delicata che si realizza a fine agosto con i frutti sia verdi che neri, zucchero, limone ed acqua. In questo periodo i fichi sono di una dolcezza incredibile, da soli infatti possono essere già un dessert goloso. Ma questi splendidi e dolcissimi frutti si prestano a tante e diverse preparazioni, spaziando dal salato al dolce. Una delle ricette migliori però, per rendere giustizia ai fichi ed al loro profumo intenso, è la marmellata di fichi. Talmente semplice e veloce da preparare che anche le persone poco avvezze alla cucina si potranno dilettare nella preparazione dei vasetti di marmellata, in modo da poter fare colazione in inverno con un ricordo di fine estate.

Come preparare la marmellata di fichi

Sciacquate velocemente i fichi sotto l’acqua corrente (1). Privateli della buccia con l’aiuto di un coltello (2). Tagliateli grossolanamente (3) e metteteli in una ciotola da parte, avendo cura di coprirli.

Ricavate la scorza di mezzo limone (4) con un pelapatate senza pressare eccessivamente altrimenti la parte bianca più amara rischia di rimanere attaccata alla scorza. Tagliate il limone a metà e spremetene il succo (5). Filtrate il succo in un colino a maglie sottili in modo che non vi siano impurità. Mettete i fichi in una pentola (6).

Aggiungete ai fichi lo zucchero, l’acqua e la scorza di limone (7). Fate cuocere a fiamma bassa e lasciate andare per circa un’ora (8). Quando la marmellata è pronta togliete la scorza di limone e versate la marmellata di fichi ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati (9).

Come conservare la marmellata di fichi

Per conservare più a lungo la marmellata di fichi procedete con la sterilizzazione dei vostri barattoli e annessi coperchi. Versate la marmellata nei vasetti, precedentemente sterilizzati in acqua bollente per almeno 30 minuti, ancora calda. Chiudete il barattolo e mettetelo a testa in giu. Lasciate a riposare per una notte in questa posizione in modo che si crei il sottovuoto. Attenzione però, se non si è creato il sottovuoto dovete ripetere l’operazione dall’inizio. Quindi sterilizzate nuovamente i barattoli, seguendo le linee guida del ministero, e poi versate la marmellata nel barattolo e lasciate riposare i vasetti a testa in giù per circa 12 ore.