ingredienti
  • Linguine 300 g
  • Mandorle 100 g • 575 kcal
  • Limone 1 • 305 kcal
  • Basilico 3 foglie • 15 kcal
  • Sale 1 presa • 21 kcal
  • Olio d’oliva 2 cucchiai • 901 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le linguine al pesto di mandorle sono un piatto davvero delizioso e fresco, perfetto per anticipare l'arrivo del caldo. Si tratta di una pietanza molto facile da abbinare sia a condimenti di terra che di mare. Si possono aggiungere, infatti, degli scampi ma anche dei filetti di speck. La preparazione della cremina è fondamentale per legare le linguine. Un'alternativa speciale alla classica pasta che piacerà sicuramente a tutti.

Come preparare le linguine al pesto di mandorle

Mettete a scaldare una pentola con l'acqua per le linguine. In un tritatutto mettete le mandorle (1). A parte togliete la buccia del limone stando attendi a scartare la parte bianca (2). Inserite sempre nel mixer (3).

Aggiungete il sale all'acqua della pasta una volta che avrà raggiunto il bollore (4). Aggiungete un po' di sale alla prima tritata (5) e tritate fino a ottenere una prima purea (6).

Mettete i ciuffi di basilico nel mixer insieme a qualche mestolo di acqua di cottura (7) e tritate (8). Mettete a lessare le linguine (9)

Trasferite il pesto in una padella e aggiungete altra acqua di cottura e l'olio d'oliva (10). Scolate la pasta e versate nell'impasto (11). Fate saltare per bene e servitela calda (12).

Consigli

Se vi piace, aggiungete un cucchiaio raso di parmigiano al pesto per rendere questo più cremoso. Non è necessario prelevare il succo di limone per ottenere la purea, sarà sufficiente solo la buccia. Fate attenzione comunque a togliere la parte bianca dell'agrume perché risulta troppo amara per il palato. Il consiglio è di scolare la pasta due minuti prima visto che poi dovrà proseguire la cottura in padella con il pesto.

Varianti

Come già anticipato, le linguine al pesto di mandorle sono un piatto neutro che si sposa con aggiunte di pesce o di carne. Prosciutto crudo sfilacciato o anche bastoncini di speck saranno perfetti per la soluzione di terra, scampi o gamberetti per quella di mare. Un'alternativa vegetariana ma anche vegana molto buona sono le linguine al pesto di mandorle e zucchine, a cui potrete integrare, se vi piace il suo sapore fresco, qualche ciuffo di menta.

Conservazione

Il consiglio è di mangiare la pasta appena pronta, in modo che non si asciughi troppo. Le linguine al pesto di mandorle si conservano per due giorni in frigorifero in un piatto coperte da pellicola per alimenti. Per riutilizzarla quindi scaldate in padella aggiungendo olio d'oliva.