ingredienti
  • Farina tipo 00 100 gr • 750 kcal
  • Zucchero a velo 100 gr • 79 kcal
  • Uova 3 • 43 kcal
  • Burro 100 gr • 43 kcal
  • Vanillina 1 • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le lingue di gatto sono biscotti leggeri, facili da realizzare dalla forma sottile e allungata, fatti di zucchero, albumi d'uovo, burro e farina e possono essere mangiati per accompagnare un tè, gelati, creme o macedonie. La loro origine sembrerebbe essere francese ma, ormai, fanno parte della tradizione europea. Sono citati da Pellegrino Artusi ne “La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene” mentre, invece, a Parigi, precisamente in una pasticceria di Les Halles, fino agli anni '20 erano famosissimi. Il pasticcere, infatti, sformava di continuo tantissime lingue di gatto e le chiudeva in una scatola di latta con l'effige del gatto con gli stivali per omaggiare la sua passione per Perrault e le favole.

Come preparare le lingue di gatto

Montate il burro con lo zucchero a velo e aggiungete la farina con la vanillina. Versate l'albume di uovo lentamente e continuate a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Mettete l’impasto in una sac à poche e formate dei bastoncini su una teglia ricoperta di carta da forno. Cuocete in forno statico caldo per 200° per 6/7 minuti. Servite quando i bordi diventano dorati. Fate raffreddare e conservate in una scatola di latta per circa sette giorni.

Consigli

Se usaste lo zucchero semolato invece di quello a velo, le lingue di gatto potrebbero non venire croccanti come quelle comprate in pasticceria o in negozio e l’impasto risultare lievemente granuloso. Se non avete la vanillina in casa, non è un problema: serve solo a dare l’aroma di vaniglia. Le lingue di gatto non hanno lievito, ma per fare sì che vengano più gonfie potete montare a neve uno degli albumi previsti dalla ricetta. Se vengono gommose è probabile che le abbiate tolte troppo presto dal forno.

Come prepararle senza sac à poche

A volte in cucina non si hanno tutti gli strumenti del pasticcere. Premesso che in commercio ci sono anche dei sac a poche usa e getta, se non ne aveste uno, potreste ugualmente preparare le lingue di gatto aiutandovi con della carta da forno. Bisogna arrotolarla fino a ottenere un cono che in punta si apre leggermente, quello che basta a far uscire l’impasto come fosse una sacca da pasticcere.

Come decorare le lingue di gatto

Appena uscite dal forno, le lingue di gatto sono ancora morbide e possono essere decorate a piacimento. Potreste arrotolarle a formare un ricciolo, da servire semplice o farcito con cioccolato, crema o marmellata di vari gusti. Se preferite, mettete delle codette colorate sulle lingue di gatto o della granella di zucchero. Se questi biscotti vi servissero per decorare una torta, ad esempio di compleanno, potreste aggiungere del colorante per alimenti per avere delle lingue di gatto del colore desiderato.

Le varianti delle lingue di gatto

lingue-di-gatto-cioccolato
in foto: Le lingue di gatto ricoperte al cioccolato

Lingue di gatto salate

Per preparare le lingue di gatto salate bisogna lavorare 100 gr di burro con 50 di parmigiano fino a ottenere una crema morbida. Aggiungete quindi 80 gr di farina, un pizzico di sale e due albumi d’uovo e mescolate con cura. Aggiungete pepe nero a seconda dei vostri gusti. Mettete l’impasto in un sac à poche e distribuitelo su una teglia foderata con carta da forno esattamente come se steste preparando quelle dolci. Mettere in forno caldo a 180° per circa dieci minuti e le lingue di gatto salate sono pronte da gustare.

Lingue di gatto alle mandorle, alle nocciole e all’arancia

Le lingue di gatto si possono aromatizzare secondo il proprio gusto. Se le volete all’arancia, è sufficiente aggiungere la scorza grattugiata di un’arancia, stesso discorso per il limone. In questo caso meglio non mettere anche la bustina di vanillina. Per preparare le lingue di gatto alle mandorle o alle nocciole, dovete aggiungere all’impasto circa 20 gr della frutta secca desiderata ridotta in polvere. Per renderle ancora più gustose potete ricoprire ogni lingua di gatto con la granella desiderata prima di infornare.

Lingue di gatto vegan

Per preparare le lingue di gatto vegane bisogna mescolare 90 gr di farina di mandorle con 120 gr di farina di tipo 2. Aggiungete 120 gr di zucchero di canna e altrettanti di panna di soia e 100 ml di succo di mela. Mettete l’impasto così ottenuto in un sac à poche e date forma alle lingue di gatto su una teglia da forno. Cuocete in forno ventilato caldo a 180° per una decina di minuti e le lingue di gatto vegane sono pronte.

Lingue di gatto senza glutine

Per preparare delle lingue di gatto senza glutine basta sostituire nella nostra ricetta la farina 00 con una adatta ai celiaci, come quella di mais o di riso. Tutti gli altri ingredienti non contengono glutine e rientrano in un’alimentazione per celiaci.