ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il tiramisù è un dolce molto diffuso in Italia a base di uova, mascarpone, caffè e savoiardi nella sua versione classica. Si tratta di un dessert freddo molto soffice e cremoso che può essere preparato in tantissimi modi diversi.

Come fare il tiramisù.

Mescolate i tuorli con lo zucchero fino a creare un composto spumoso. Aggiungete il mascarpone e amalgamate fino ad ottenere una crema compatta. Preparate dodici tazzine di caffè, sciogliete due cucchiai di zucchero e fate raffreddare. Mettete il caffè in una ciotola molto larga e bagnate i savoiardi per pochi secondi. Metteteli in un piatto rettangolare. Riempite una sac à poche con la crema al mascarpone e ricoprite i savoiardi con uno strato di crema. Ripetete la stessa operazione fino al termine degli ingredienti.

decorazione tiramisu

Spolverizzate con polvere di cacao amaro e fate raffreddare in frigorifero per due ore.

cacao in polvere tiramisu

Consigli.

Poiché utilizziamo delle uova crude, vi raccomandiamo di utilizzare solo ed esclusivamente delle uova fresche. Inoltre non bagnate troppo i biscotti altrimenti il tiramisù risulterà acquoso. Se risulta così, potete rimediare solo aggiungendo altro mascarpone. Non tenetelo, infine, troppo fuori dal frigo perché potrebbe andare a male.

Perché si smonta la crema al mascarpone del tiramisù?

Nel momento in cui preparate la crema al mascarpone dovete lavorare bene i tuorli assieme allo zucchero in modo da creare un composto omogeneo. La crema smonta molto velocemente, quindi si deve preparare nel momento in cui si fa il caffè e dopo aver già disteso la base di savoiardi.

Con cosa posso sostituire il mascarpone?

Potete usare la ricotta nel tiramisù al posto del mascarpone oppure lo yogurt. La panna potrebbe arricchire ulteriormente la ricetta.

Come conservare il tiramisù.

Il tiramisù può essere conservato in frigo per due giorni al massimo. Può essere, però, congelato, entro un giorno dalla preparazione, coperto con doppio strato di pellicola trasparente e annotando la data di congelamento. Non va, inoltre, scongelato a temperatura ambiente, ma in frigo, e, una volta fuori dal freezer, può essere consumato entro dodici ore.

Tiramisù: varianti.

Molte persone, per velocizzare la ricetta del tiramisù, utilizzano i pavesini. Una variante sfiziosa ma che nulla a che vedere con il vero tiramisù. Ma se ci discostiamo dalla versione tradizionale di questo famoso dolce, possiamo degustare alcune versioni degne di nota che vi elenchiamo

  • Tiramisù alle fragoleun dessert sfizioso, estivo, che non smetterà mai di stupire per la presenza di gustose fragole;
  • Tiramisù alla nutella: strati di crema al mascarpone uniti alla golosità della nutella. Si può fare anche senza uova;
  • Tiramisù al limoneuna versione fresca, molto diffusa nella Penisola Sorrentina;
  • Tiramisù al pistacchio: versione sicula da fare anche come dolce al cucchiaio;
  • Tiramisù al cioccolato: una rivisitazione senza tempo del classico tiramisù;
  • Tiramisù col pandoronon sapete come utilizzare il pandoro avanzato a Natale? Ecco una variante velocissima che si può fare col pandoro farcito;
  • Tiramisù con panna e mascarpone: questa versione è fatta con tuorli, mascarpone, zucchero e panna montata;
  • Tiramisù vegano: un tiramisù light, senza latte, uova e mascarpone, ottimo sia per cena che per merenda;
  • Tiramisù all'ananas: ottima variante se non amate il caffè. Un trucco: conservate lo sciroppo di conservazione per la bagna

Origine del tiramisù.

Il tiramisù ha origine sul finire degli anni '60 partendo da un'abitudine della tradizione veneta contadina, "lo sbatudin", un ricostituente, composto di tuorlo d'uovo e zucchero, dato ai bambini. Fu grazie a un pasticcere trevigiano che fu inventato il tiramisù che aggiunge, alla ricetta originaria, il mascarpone. Per altri, invece, il tiramisù è friulano e, al momento, la nascita di questo dolce gustosissimo è ancora incerta.