ingredienti
  • Uova 2 • 600 kcal
  • Emmental q.b.
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
  • Burro q.b. (per la padella) • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

L'omelette è un piatto di origine francese composto di uova cotte velocemente con burro e olio in una padella. A differenza della frittata, si cuoce solo da una parte per poi essere piegata attorno a un ripieno che può essere di prosciutto e formaggio, spinaci, cipolla o anche zucchine, se vogliamo delle omelette salate, oppure alla nutella se le vogliamo delle omelette dolci.

Come si prepara l'omelette francese

Per preparare un'omelette, bisogna innanzitutto avere una padella super antiaderente evitando in ogni modo di bruciarle. Apriamo le uova in una ciotola e sbattetetele giusto il tempo di rompere il tuorlo che non deve quindi amalgamarsi completamente con l'albume, aggiungiamo un pizzico di sale e un pizzico di pepe, mescoliamo ancora, sempre facendo attenzione a non mischiare troppo.
A questo punto scaldiamo la padella a fuoco medio e imburriamo. Aggiungiamo le uova e, con l'aiuto di una forchetta o di una spatola, mescoliamo l'impasto direttamente nella padella. Ridistribuiamo il tutto facendo attenzione che non ci siano buchi e iniziamo ad adagiare il nostro ripieno su metà omelette. A questo punto, quando ancora non è completamente cotta, ma è ancora un po' liquida, chiudiamo l'omelette e gustiamola ancora calda.
Il segreto per un'omelette super gustosa è il cuore mal cotto o, come dicono i francesi, ‘baveuse'. Le omelette si consumano al momento, quindi non si conservano, ed è consigliabile non congelarle.

Qual è la differenza tra omelette, crepes e piadina?

Sia l'omelette che la crepe hanno origine francese ma ciò che varia tra i due preparati è la composizione degli ingredienti. L'impasto della crepe, infatti, è molto sottile, si cuoce su piastra e il suo impasto, molto liquido, è fatto di uova, latte e farina. La piadina, infine, è senza burro, senza uova e senza latte ma solo con acqua e farina.

Omelette ripiene: 7 consigli per una farcitura invitante

L'omelette ripiena è il pranzo o la cena perfetta se non si ha molto tempo per cucinare. Potete farcirle come preferite ma vogliamo darvi dieci consigli per preparare l'omelette perfetta:

  • Omelette senza glutine con gli asparagi: l'omelette gluten free si prepara con 80 grammi di Farina Schar, 350 ml di latte, 3 uova, sale q.b., e 20 gr. di burro. Useremo 200 grammi di asparagi per il ripieno in modo da poterla rendere anche vegetariana e light;
  • Omelette prosciutto e formaggio: per questo tipo di variante, potete usare una farcitura con un formaggio spalmabile e prosciutto oppure utilizzare addirittura la mozzarella sgocciolata;
  • Omelette gorgonzola e noci: altra ricetta perfetta per vegetariani, dal basso contenuto calorico per un'alternativa speciale. Usate solo 10 grammi di noci sgusciate e 60 grammi di gorgonzola e seguite il procedimento base per l'omelette;
  • Omelette al radicchio: il radicchio va tagliato in liste sottili e messo ad appassire in un tegame assieme a 30 grammi di burro. Dopodiché mettete sale e pepe quanto basta aggiungendo al composto solo una puntina di farina;
  • Omelette agli spinaci: dopo aver lavato bene gli spinaci, metteteli a cuocere in una padella antiaderente insaporendoli con un filo d'olio, sale e pepe quanto basta e uno spicchio d'aglio. Sarà il vostro ripieno per l'omelette;
  • Omelette ripiene di zucchine e ricotta: le zucchine sono grattugiate e sono messe all'interno dell'impasto mentre, invece, la ricotta è un semplice ripieno;
  • Omelette ripiene ai funghi: si tagliano i funghi a fette e si rosolano nell'olio per poi unirle alle uova sbattute dell'omelette.