ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli involtini primavera sono un piatto tradizionale della cucina cinese, da servire come antipasto fritti, al forno o al vapore. Gli involtini primavera si chiamano così perché, tradizionalmente, venivano preparati per il capodanno cinese, che si celebra alla fine dell'inverno. A dispetto di quel che si crede, è un piatto che non si trova nella cucina giapponese ma in quella vietnamita, thailandese e cambogiana. Esistono numerose varianti, con carne di maiale e germogli di soia e vegetariane, ma noi li abbiamo preparati con carta di riso, verdure miste e germogli di soia conditi con la salsa di soia.

Come preparare gli involtini primavera.

Tagliate a listarelle la carota, il sedano, i cipollotti e la verza in modo che siano più o meno della stessa lunghezza. Mettiamo il tutto in padella, tranne i germogli di soia, e aggiungiamo un filo d’olio di semi di arachide e il sale, fino a quando le verdure si saranno ammorbidite. A questo punto si aggiungono i germogli di soia, la salsa di soia e si termina la cottura.

Prendiamo un foglio di carta di riso (o di pasta fillo) e posizioniamolo con un angolo rivolto verso di noi. Aggiungiamo una piccola quantità di ripieno e disponiamolo sulla metà inferiore di ogni foglio, avvolgiamolo con la carta di riso ripiegando le due parti, sinistra e destra, al centro e arrotoliamo gli involtini dal basso verso l'alto chiudendo bene le estremità e bagnando l'angolo con un po' di acqua.

Versate l'olio nel wok, portate a temperatura e friggete gli involtini primavera che sono pronti quando sono dorati.

Come preparare la salsa agrodolce degli involtini primavera.

Sciogliamo la maizena nell'acqua e versiamo il composto in padella aggiungendo lo zucchero, il sale, l'aceto di riso e il pomodoro. Accendiamo il fuoco, basso, e mescoliamo fino a portare il composto ad ebollizione. A questo punto continuiamo a impastare, senza bruciare la salsa, fino ad ottenere un composto denso. Spegniamo il fuoco, versiamo la salsa agrodolce in una ciotola e lasciamo raffreddare.

Involtini primavera: come conservarli.

Gli involtini primavera si possono conservare in frigo ricoperti da un panno umido solamente per un giorno. Per evitare che si incollino l'uno con l'altro, potete cospargerli di maizena. Si possono anche congelare, riponendoli nei sacchetti per congelatore, ed è necessario separarli con carta ben oleata e avvolgerli nell'alluminio. Consumateli entro un mese dalla congelazione.