ingredienti
  • Riso basmati 400 gr
  • Uova 3 • 750 kcal
  • Pomodori per insalata 5 di media grandezza • 15 kcal
  • Olive verdi 150 gr • 142 kcal
  • Mais 400 gr • 90 kcal
  • Tonno 300 gr in scatola • 103 kcal
  • Prosciutto cotto 150 gr a cubetti • 21 kcal
  • Carota 3 medie • 21 kcal
  • Formaggio dolce 150 gr tipo galbanino
  • Basilico qualche fogliolina per guarnire • 15 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 79 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

L'insalata di riso è un piatto estivo conosciuto anche come riso freddo e si prepara facilmente e velocemente con riso e diversi condimenti come i sottaceti. Si può cucinare in mille modi e in base ai propri gusti proprio perché il riso si presta ad essere adoperato per gustare nuovi sapori ma, seguendo i nostri consigli, potrete scegliere il riso migliore e gli ingredienti giusti.

Come si prepara l'insalata di riso

Iniziate a bollire una pentola colma di acqua salata. Non appena bolle, calate il riso e fatelo cuocere per 15 minuti circa. Tagliate i pomodori e il formaggio dolce a cubetti, sgocciolate il mais ed il tonno e affettate le carote alla julienne. Unite tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolate bene per rendere il tutto omogeneo.

Scolate il riso al dente nel momento in cui sta per cuocere. Sciacquate il riso per bloccare la cottura e conditelo a freddo. Aggiungete il riso nella ciotola con gli altri ingredienti e mescolate fino a rendere il tutto omogeneo.

Servite e gustatela fredda e calcolate per ogni persona circa 100 grammi di riso a testa da far cuocere in una quantità di acqua salata che deve essere 5 volte la quantità di riso che vorrete bollire. Ricordate di mettere 10 grammi di sale per ogni litro di acqua.

Come condire l'insalata di riso: trucchi e idee

Gli ingredienti più comuni sono formaggi, verdure, uova oppure tonno. Un ottimo formaggio per l'insalata è la fontina oppure l'emmental mentre, invece, usate piselli lessati, cipolline, pomodori crudi e peperoni come verdure e ortaggi. Solo alla fine aggiungete il tonno e le uova sode. Gli ingredienti devono essere affettati in maniera molto sottile e mescolati tra loro fino a renderli uniformi. Unite il riso solo prima di servire il piatto e condite con olio e sale.

L'insalata di riso non va preparata il giorno prima, non si utilizzano condimenti pronti e preparati, che utilizzano olio di bassa qualità, ma solo ingredienti freschi. Vi consiglio di mettere da parte un ciuffetto di carote alla julienne e qualche fogliolina di basilico per decorare, così da dare un bell'aspetto al vostro piatto.

Non usate la maionese per legare gli ingredienti perché rende l'insalata di riso appiccicosa ma servite l'insalata di riso condendola con aceto balsamico o un cucchiaio solo di maionese. Piuttosto utilizzate un formaggio, come il galbanino, la scamorza o il caciocavallo, ma aggiungetelo alla fine per evitare la formazione di muffa.

Il riso non va scolato sotto acqua fredda perché i chicchi perdono il loro sapore, che può essere conservato, invece, distribuendo il riso appena scolato su un panno di cotone facendolo raffreddare. Inoltre va condito solo quando è freddo mescolando gli ingredienti in una ciotola dal basso verso l'alto.

Non esagerate mai con l'abbinamento degli ingredienti: evitate, quindi, di unire tonno e wurstel e scegliete verdure di stagione, meglio se grigliate.

Il riso per l'insalata

Uno dei trucchi è scegliere un riso ottimo, che non scuoce e non si incolli al fondo della pentola. Sono consigliati il riso Ribe, Veneria, S.Andrea ma anche l'Arborio è indicato. Se volete mantenere la cottura e avere un riso al dente, invece, usate il parboiled, una tipologia di cereale che è sottoposto a un trattamento che gli conferisce un colorito giallino e non scuoce una volta cotto. Se volete stupire gli ospiti con un risultato originale, scegliete il riso Venere dal colore nero che, però, è più croccante rispetto al normale. Infine se volete preparare un piatto molto profumato, usate il riso basmati dai chicchi lunghi e secchi.

Come si conserva l'insalata di riso

L'insalata di riso si conserva in frigo per due giorni in un contenitore coperto o a temperatura ambiente rimescolandola di tanto in tanto per permettere una corretta refrigerazione dappertutto. Se avete usato la maionese come condimento, l'insalata di riso va consumata subito. Può essere congelata se lessata e condita solo con un filo d'olio. L'importante è scongelarla dapprima in frigo e poi a temperatura ambiente.

Cosa abbinare a un'insalata di riso?

L'insalata di riso è un piatto unico ma può essere abbinata a una bresaola e accompagnata da un buon vino bianco secco.